Per viaggiare nei paesi esotici c’è bisogno di un occhio attento soprattutto se portiamo con noi i nostri bambini.

Poche e semplici, seppur fondamentali, regole permettono di viaggiare in sicurezza e di evitare fastidiosi inconvenienti che possono pregiudicare la riuscita della vacanza.

La Societa’ Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS) ha realizzato un vademecum che raccoglie le principali norme preventive da seguire quando si organizza un viaggio in zone particolarmente a rischio.

Il consiglio e’ comunque sempre quello di programmare, quando e’ possibile, un viaggio con anticipo, tenendo presente anche gli aspetti legati alla sicurezza sanitaria, per via della profilassi delle vaccinazioni che può impiegare un po’ di tempo.

- FARE ATTENZIONE AL CIBO: Non mangiare mai verdura, frutta, legumi crudi che non possano essere debitamente o cotti o privati della buccia. Evitare uova crude o poco cotte, pesce crudo o allevato in luoghi poco salubri. Non usare il latte se non è stato precedentemente bollito e non mangiare formaggi freschi.

- USARE SOLO ACQUA MINERALE: Bere solamente acqua imbottigliata e senza ghiaccio, utilizzare sempre acqua in bottiglie anche per l’igiene personale.

- PREVENIRE PUNTURE INSETTI: Evitare di uscire quando il sole non è alto e quindi dopo il tramonto e all’alba, e indossare abiti a maniche lunghe e pantaloni fino alle caviglie. Evitare colori scuri.

-  FARE ATTENZIONE AGLI ANIMALI: sia che si tratti di animali feroci che di insetti dall’aspetto innocuo. Evitare di bagnarsi e lavarsi in acque dolci che possono essere state contaminate da escrementi umani o animali.