Quest’anno le festività di Pasqua cadono molto tardi nel calendario. Le lunghe vacanze di Natale sono praticamente solo un ricordo lontano e quindi, in questi due giorni molti sceglieranno di rilassarsi e di recuperare le energie perse nei mesi di lavoro appena trascorsi senza sosta. Se non volete rimanere a casa perchè, guardandovi intorno, potreste trovare qualche lavoretto casalingo da dover portare a termine e rischiare così di trascorrere la Pasqua nuovamente a lavoro, la soluzione migliore è partire per il weekend. 

Mete e consigli per una Pasqua rilassante

Per prima cosa occorre ricordarvi che per rilassarvi la scelta della destinazione è fondamentale. Non solo per ciò che troverete una volta giunti, ma anche per quanto riguarda il viaggio. Nel ponte di Pasqua sono infatti in molti gli italiani a muoversi sulle strade italiane. Quindi è bene, per non stressarsi ulteriormente, scegliere magari una meta non troppo popolare da poter raggiungere con tranquillità. Il consiglio è sempre comunque quello di fare le partenze intelligenti per evitare gli orari di punta.

Per quanto riguarda poi le mete tra cui potete scegliere il consiglio è quello di trovare una destinazione in cui ci siano strutture ricettive per rilassarsi come terme o spa, ma allo stesso tempo sarebbe bello che vi fosse anche la possibilità di trovare il giusto relax in solitudine. Magari un bosco o una sconfinata campagna dove passeggiare e godersi il silenzio.

Per quanto riguarda le terme una città perfetta è Rimini, famosa per l’idroterapia. “Riminterme”, dolcemente accoccolata sulla spiaggia libera a Miramare, offre diversi trattamenti rilassanti, ma anche curativi per il sollievo per le malattie ossee o respiratori, ed estetici con fanghi anti-cellulite e diversi percorsi benessere.

In Valle D’Aosta, oltre a moltissimi centri termali e spa disponibili e inseriti in contesti natrali magnifici, potrete avere anche la possibilità di rilassarvi veramente. Lunghe passeggiate nei boschi, trekking in montagna, un buon libro all’ombra di un albero secolare… sono solo alcune delle attività che potete fare per ricaricare le pile prima di tornare a lavorare.

Se invece preferite rilassarvi al mare viste le belle giornate di primavera, a Pasqua potrete scegliere praticamente qualsiasi destinazione per coccolarvi. È bene però sempre ricordarvi che nei ponti e nelle festività le spiagge sono le zone prese maggiormente d’assalto dai turisti. Trovare un angolino solo per voi dove farvi cullare dal rumore del mare potrebbe essere un po’ difficile. Il consiglio quindi è quello di evitare le spiagge più “famose” e preferire invece piccole baie e borghi sul mare abitati, magari, da poco più di un centinaio di persone. Ce ne sono tantissimi sparsi per tutta la costa italiana, una volta saliti in macchina potrete anche farvi ispirare dal paesaggio circostante e scegliere dove fermarvi a seconda del vostro istinto.

Insomma, per questa Pasqua 2017, le offerte sono svariate. Dovete solo trovare la destinazione che meglio risponde alle vostre esigenze di relax.