Un’occhiata alle condizioni meteo, un ultimo controllo all’auto, una valigia con qualche vestito estivo e primaverile dentro. Non serve altro per trascorrere la Pasqua in Liguria. Dovete solo arrivare a destinazione e poi lasciarvi cullare dalla bellezza di questa stretta regione che, in poco spazio, offre montagne, mare e colline. Paesaggi diversi e cangianti si fondono qui alla perfezione dando, a chi si trova qui per vacanza, la possibilità di scegliere ciò che si preferisce. Per questa Pasqua 2017 in Liguria vi consigliamo così 5 itinerari da non perdere assolutamente.

Itinerari di Pasqua in Liguria

  • Itinerario estivo: se volete trascorrere Pasqua e Pasquetta al mare, in Liguria le offerte sono molto ampie. Il consiglio che vi diamo è quello di scegliere la vostra spiaggia tra quelle della zona tra Savona e Genova. Qui, in località come Borgio Verezzi, Spotorno e Noli, ci sono alcune delle spiagge più belle della regione. Essenzialmente composte da sassolini poco fastidiosi, queste spiagge sono protette da alte montagne che sembrano quasi scendere a strapiombo in mare; l’acqua è poi cristallina e permette di nuotare in sicurezza e anche di osservare qualche piccolo pesciolino che si aggira sul fondale.
  • Itinerario romantico: per gli innamorati che vogliono trascorrere la Pasqua in Liguria, l’itinerario perfetto è un grande classico. Si tratta di andare alla scoperta delle Cinque Terre. Nella Liguria di Levante infatti si trovano questi piccoli borghi arroccati sulle montagne, a strapiombo sul mare e tutti dotati di inestimabile bellezza e storia. Una dopo l’altra tutte le località delle Cinque Terre si sveleranno sotto i vostri occhi stupiti e meravigliati.
  • Itinerario gastronomico: in Liguria, per le vacanze di Pasqua, ci sono degli alimenti tipici da consumare durante queste festività. Uno su tutti è la “Torta Pasqualina”, ma a livello gastronomico questa regione offre anche tantissimi altri piatti e condimenti, come il pesto, che sono spettacolari da assaggiare. Per un itinerario gastronomico a Pasqua in Liguria potete scegliere qualsiasi borgo nell’entroterra, ma se volete un consiglio, provate ad andare a Recco e, con i piedi immersi nello splendido Mar Ligure, assaggiate la famosissima focaccia di Recco, ripiena di formaggio.
  • Itinerario culturale: per una Pasqua in Liguria all’insegna della cultura non potete che andare a Genova. Capoluogo di provincia qui si trovano i principali musei, teatri e antichi reperti storici della città. Potete ammirare la porta di Cristoforo Colombo, passeggiare tra le dimore di lusso chiamate Palazzi Dei Rolli, guardare uno spettacolo teatrale nello storico Teatro Carlo Felice, ammirare i dipinti di Palazzo San Giorgio e poi respirare un po’ di arte urbana passeggiando nei vicoli tanto amati dal cantautore, ormai scomparso, ma di fama internazionale Fabrizio De Andrè.
  • Itinerario sportivo: da La Spezia a Ventimiglia, la Liguria è ricca di percorsi di trekking e sentieri segnati che accompagnano i visitatori alla scoperta dell’entroterra. Un itinerario sportivo per la Pasqua in Liguria quindi si può creare in base alle vostre esigenze: che siate più o meno esperti, più o meno allenati, potete semplicemente scegliere quale lato della regione vi piace di più e poi informarvi presso i CAI locali dei percorsi segnati che potete intraprendere.