Il periodo di Pasqua è sempre molto interessante per chi vuole partire, anche solo per un weekend, e visitare una città nuova. Comincia a fare caldo, ma non troppo, le giornate si allungano e la voglia di passeggiare all’aria aperta è tanta. Ecco perchè, per Pasqua, visitare Siviglia potrebbe essere un’idea perfetta. La Spagna, meta bellissima in ogni momento dell’anno, durante la primavera diventa ancora più accogliente e la città di Siviglia, ricca di arte, cultura e divertimento vi potrebbe regalare delle grandi sorprese. Se avete a disposizione solo due giorni, inoltre, ecco tutto ciò che dovete assolutamente visitare prima di toranre a casa.

Siviglia a Pasqua: cosa vedere in città

In tutta la città ci sono moltissimi monumenti, piazze, musei degni di nota. Fra tutti però sicuramente dovreste visitare la Giralda, la torre campanaria, dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1987. Accanto a questa ovviamente c’è la Cattedrale, anch’essa spettacolare e piena di testimonianze storiche di rilievo.

Da qui, passeggiando potrete visitare la piazza Virgen de los Reyes e Plaza Triunfo dove sono concentrati i maggiori monumenti della città. Sempre passeggiando per Siviglia potrete rilassarvi anche in una panchina al sole, godendo del paesaggio, della quiete e dell’aria primaverile che si respira nel periodo di Pasqua.

Nel secondo giorno di permanenza a Siviglia invece potrete dedicarvi ad altre attività come la visita dei Palazzi Reali, “Reales Alcazares” gli edifici più imponenti ed importanti di tutta la città, testimonianza concreta di una storia e di uno stile artistico che si fonde perfettamente tra neoclassico ed islamico. Altra meta importante è la Cattedrale di Siviglia con le sue cinque navate interne e due cappelle laterali che trasformano questo luogo in un polo culturale di interesse mondiale, oltre che religioso.

Per concludere la vostra vacanza di Pasqua a Siviglia potrete poi fare un giro o prendere una birra nel quartiere più pittoresco della città, il Barrio de Santa Cruz. Seduti ad un tavolino di un dei tanti bar della zona lasciatevi tentare anche da un buon piatto: qui la cucina è molto influenzata dalla dominazione musulmana dei secoli scorsi e quindi spezie e sapori decisi fanno ormai aprte di questa tradizione culinaria.