Va bene che si tratta del mezzo più rapido e comodo che attualmente si possa prendere, ma prendere l’aereo non è propriamente una passeggiata per tutti.

C’è chi letteralmente perde le staffe al solo pensiero di imbarcarsi e di dover stare coi “piedi per aria”.

A soffrire di ansia da imbarco sono circa sei italiani su dieci, è quanto dimostrano i risultati di un sondaggio online diffuso sul sito www.eurodap.it, che ha voluto approfondire le paure degli italiani relativamente ai mezzi di trasporto scelti per andare in vacanza.

Il sondaggio, al quale hanno risposto circa 800 persone tra i 18 e i 65 anni ha fatto emergere un dato significativo: oltre il 60% degli italiani, anche giovani tra i 18 e i 25 anni, sceglie la vacanza fortemente condizionato dall’ansia.

L’aereo spaventa più di treno e nave, ma anche rispetto a questi ultimi mezzi gli italiani hanno dichiarato di non sentirsi tranquilli.

Un elemento che ci da la misura di quanto sia importante il senso di instabilità che contraddistingue la nostra epoca e di quanto condizioni anche le scelte all’apparenza più banali come appunto quelle relative alle vacanze.

A  correre ai ripari rispetto alle manifestazioni d’ansia che contraddistinguono chi ha paura di volare è proprio la maggior compagnia aerea italiana Alitalia.

Una soluzione ad hoc contro l’ansia da aereo è offerta dal corso “Voglia di volare” due giorni di “full-immersion” tra lezioni teoriche e pratiche per imparare a vincere la paura.