La penisola italiana è davvero piccola per estensione geografica, soprattutto se confrontata con gli stati che si trovano fuori dal continente europeo, ma può certamente vantare il fatto di essere enorme perché contiene in sé infiniti mondi da scoprire.

Pensiamo ad esempio alla Romagna, e più precisamente a Rimini, nota per molte ragioni: da meta vacanziera affollata soprattutto da tedeschi, o comunque meta storica di un turismo molto vario, alla fama che l’ha investita per aver dato il titolo ad una canzona di colui che è considerato il nostro cantautore più amato, Fabrizio De Andrè, o per aver dato i natali al regista Federico Fellini.

Bene, ora sappiamo dove ci troviamo, eppure qualcosa ci sfugge, ma facendo un giro intorno alla zona di Rimini, sapremo che finora non abbiamo tenuto in considerazione davvero troppe cose.

Nella zona dell’Alta Valmarecchia, che fino a pochi anni fa rientrava nei confini marchigiani, esiste un centro abitato da una ventina di residenti, a cui fa capo un castello che è testimonianza storica del borgo di epoca medioevale che è Petrella Guidi.

Ed è proprio qui che il creatore del noto marchio Mandarina Duck, Paolo Trento, ha fondato un luogo dove ci si può sentire fuori dal mondo e che propone una sorta di viaggio nel tempo a pochi chilometri di distanza dalla meta vacanziera costellata di locali notturni: Al Petrella Guidi Historical Hideawey potrete passeggiare nei roseti, seguire corsi di cucina, fruire della cineteca e fare gite escursionistiche nei dintorni.

Ma attenzione, dispone di pochissime suite.