Se amate l’arte, le chiese antiche e le leggende, dovete assolutamente visitare Cracovia, paese natio dell’indimenticabile Papa Giovanni Paolo II.
In questa città la quantità di chiese e monasteri è paragonabile a quella di Roma, così come i luoghi di interesse sia artistico, sia storico e sia naturale.
Iniziamo il nostro viaggio visitando la Citta Vecchia, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, e sede di sinagoghe, vecchie botteghe, mercati per acquistare souvenir e della Chiesa di Santa Maria sita nella splendida piazza medievale Rynek Glowny.
Da qui si arriva a piedi al suggestivo Castello di Cracovia, protagonista di una leggenda con tanto di drago e principessa: all’entrata dello Wavel ci sono, infatti, monumenti sputa-fuoco che danno il benvenuto ai loro ospiti.
Scendendo verso sinistra si percorre la Via dei Canonici (Ulica Kanonicza), caratterizzata da case medievali, antichi edifici e dalla magnifica chiesa dei Gesuiti di S. San Pietro e Paolo, in stile barocco. Proprio in questa strada abitò Karol Woytila, per ben 16 anni: il civico è al numero 19.
Tra i vari musei di Cracovia merita di essere visitato il Museo Czartoryski che custodisce una grande opera d’arte del nostro Leonardo da Vinci: la famosa “Dama con l’ermellino”.
Poco fuori Cracovia si trovano le famose Miniere di Sale di Wieliczka che, oltre ad affascinare con la gallerie decorate, i laghetti e i bassorilievi, sono un vero toccasana per le vie respiratorie e per chi soffre di allergie.

photo credit: magro_kr via photopin cc