Come trascorrerete, quest’anno, il ponte di Ognissanti? Tre giorni interi di completo relax a casa? O preferite organizzare una bella vacanza verso qualche meta turistica affascinante? Oggi si parla di come gli italiani decideranno di impiegare il loro tempo nei giorni che vanno da venerdì 1 novembre a domenica 3 e, se ancora non avete deciso cosa fare, potrete trovare qualche consiglio utile e delle idee su quale città visitare nel prossimo week-end!

Secondo una ricerca condotta da eDreams, agenzia di viaggi online leader in Europa, le mete preferite per trascorrere il ponte a cavallo tra Ottobre e Novembre 2013 sembrano essere le città più belle dell’Europa dell’Est.

Tra le più gettonate sono state rilevate capitali come Cracovia, Budapest, Bucarest, Tirana e Kiev, ricche di cultura, di attrazioni naturali e di una divertente vita notturna. Ma non è tutto. Queste mete sono risultate essere decisamente più economiche rispetto alle tradizionali città come Parigi, Amsterdam e Barcellona che, come tutti gli anni, si confermano le mete preferite dei viaggiatori italiani. Le capitali dell’Est, però, sono raggiungibili anche grazie alle numerose linee low cost, che permettono di risparmiare notevolmente sul viaggio. Anche il costo della vita e degli alloggi, secondo le ricerche di eDreams, sarebbe più competitivo rispetto alle tradizionali città europee.

“L’aumento delle prenotazioni verso le capitali dell’Est - dichiara Angelo Ghigliano, Country Manager eDreams Italia- è un dato interessante che deriva dai prezzi concorrenziali delle compagnie aeree, infatti lo scontrino medio per un volo verso una di queste città ha un prezzo inferiore del 30% rispetto alle classiche capitali europee, e si aggira intorno ai 130 Euro, mentre la durata media di questi viaggi è di 3 giorni. Per quanto riguarda invece le vacanze, per questo ponte le destinazioni preferite sono Zanzibar e il Kenya. Per queste mete la vacanza dura dai 7 ai 9 giorni, si prenota sempre per due, con una spesa media per un pacchetto all inclusive di circa 800 Euro.”