Ci sono  solo due soluzioni per chi decide di andare in vacanza e possiede un animale domestico, sia questo un cane o un gatto. O lo si lascia in una struttura specializzata, in cui c’è personale qualificato che si può occupare di tutte le sue esigenze, oppure si può decidere di portarlo con noi in vacanza.

Sicuramente la seconda opzione è quella che rende più felici sia l’animale che il suo padrone, purtroppo, però, in Italia ci sono ancora poche strutture che danno questa possibilità.

Ma il dato sembra in controtendenza quando si parla di agriturismo. Infatti, in questi luoghi, gli animali domestici non possono che essere ben accetti. Ne esistono a centinaia, in tutta la penisola, e, grazie alla classifica stilata da Agriturismo.it, si può avere una chiara idea di dove sono le strutture che sapranno accogliere al meglio i vostri amici a quattro zampe.

Ovviamente, al primo posto della classifica non potevano che esserci Umbria a Toscana, due regioni che hanno fatto scuola in quanto ad agriturismo. In Umbria l’86% degli agriturismi è attrezzato per accogliere gli animali al seguito dei padroni, mentre in Toscana la percentuale è dell’82%.

Seguono, nella top five, Emilia Romagna con il 64%, le Marche con il 63% e, in ultima posizione, il  Lazio dove la percentuale è del 60%.