Tra tutte le compagnie aeree low cost, che come ben si sa sono molto pignole sul peso e le misure del bagaglio a mano, la Ryanair è forse una di quelle più fiscali, anche se, occorre dirlo, è probabilmente quella che offre i prezzi più vantaggiosi per viaggiare in varie parti d’Europa, isole comprese.

Il peso tassativo da rispettare per il bagaglio a mano Ryanair è di 10 kg, valore che non può assolutamente essere superato e che viene appositamente controllato dal personale prima dell’imbarco. In caso di non rispetto della procedura indicata, la compagnia aerea costringerà il passeggero a deporre il bagaglio a mano con peso in eccesso nella stiva e applicherà una tariffa maggiorata biglietto di 30,00 euro. Naturalmente anche nel bagaglio in stiva occorre non superare i 20 kg, altrimenti si dovrà pagare un altro supplemento per ogni chilo in eccesso (per altre info Ryanair cliccate qui).

Il volume invece da rispettare è 55cm x 40cm x 20cm. In queste misure devono essere comprese anche le tasche e le maniglie del trolley. Il personale controllerà accuratamente il volume del bagaglio a mano inserendo lo stesso in un apposito contenitore. Se questo risulterà infatti essere troppo grande per entrare nel contenitore il bagaglio non verrà fatto imbarcare ma depositato nella stiva, generando un supplemento sul biglietto di 30,00 euro (per info su bagaglio a mano Ryanair cliccate qui).

Da dicembre 2013 è doveroso ricordare che la compagnia irlandese permette di imbarcare un secondo bagaglio a mano, di dimensioni ridotte e che dee rispettare i parametri 35x20x20. Grazie a questa politica è possibile imbarcare come bagaglio a  ano, oltre al trolley, anche il laptop, il tablet o la macchina fotografica (per ulteriori info Ryanair cliccate qui).

photo credit: airlines470 via photopin cc