La località di Saint Malo è situata a nord della Francia ed è una cittadina che consta oggi di cinquantamila residenti e vive principalmente di turismo.Il suo centro storico è circondato da bastioni, una struttura architettonica difensiva a testimonianza del suo passato.

Saint Malo, infatti, non fu mai inserita nei conflitti bellici tra la Francia e la regione oggi annessa al territorio francese, la Bretagna, perché valeva il motto: “Né francese né bretone, sono di Saint Malo”.

Per cui questa località marittima visse di pesca di merluzzo e per un periodo della storia piuttosto lungo fu addirittura governata dai pirati.
I pirati avevano a Saint Malo la propria sede operativa dalla quale partivano alla volta delle loro scorrerie, proclamandola repubblica indipendente alla fine del XVI secolo.

Ma i suoi trascorsi marittimi non sono legati soltanto ai corsari, ma anche a nomi di grandi navigatori, quali, ad esempio, quello di Jacques Cartier che scoprì la grande regione posta nell’America settentrionale: il Canada.

Di Saint malo, poi, era anche lo scrittore di epoca romantica che influenzò anche Ugo Foscolo per “I Sepolcri” e che fu autore di “Memorie dell’oltretomba”, François René de Chateaubriand. Chateaubriand visse tra la seconda metà del 1700 e la prima metà del 1800.