Il periodo invernale è il momento migliore per concedersi una vacanza ai Caraibi per spezzare il freddo e la monotonia della vita in città e recuperare ed energie per arrivare fino all’estate.

Una delle parti più belle dei Caraibi è l’arcipelago di St. Vincent e Grenadine, un gruppo di piccole isole, sono circa 135, che fa parte delle Piccole Antille. La più grande isola dell’arcipelago è Saint Vincent, che misura 345 chilometri quadrati ed ospita anche la capitale Kingstone. Il turismo in questi magnifici luoghi si sta sviluppando solo negli ultimi anni: le isole conservano ancora il loro sapore incontaminato pur offrendo il meglio dell’ospitalità.

Divertimento e relax per tutti i gusti. La riserva naturale di Tobago Cays composta da cinque isolotti disabitati circondati dalla barriera corallina che si vede già a meno di sette metri di profondità e la possibilità di vedere balena, orche e delfini.

Le spiagge nere di Brighton Beach a St. Vincent con onde alte perfette per chi ama il surf le escursioni in canoa intorno a St Vincent per vedere le grotte abitate dai pipistrelli.

Non mancano le opportunità di fantastiche escursioni anche per chi preferisce rimanere nell’entroterra: con poche ore di cammino tra  foreste di bambù che crescono su roccia lavica si arriva fino alla cima di La Soufrière, vulcano ancora attivo, dove si possono fare bagni di fango. Alle pendici, invece, le cascate Dark View Fall e le Trinity Fall che formano delle piscine in cui si può nuotare o godere dell’effetto massaggio dell’acqua che cade dall’alto.