Sanremo, la città dei Fiori e del Festival della Canzone Italiana. Ogni anno a febbraio questa cittadina della Liguria  si riempie di vip, cantanti, attori e tanti curiosi che si accalcano sotto gli hotel e nelle vie sperando in una foto o un autografo con il loro personaggio preferito. Ma Sanremo non è solo questo: è anche storia, cultura e arte! Ecco allora un elenco delle attrazioni imperdibili di questa città!

Sanremo: cosa vedere e cosa fare

  • Il Teatro Ariston: situato nel cuore della città, tutto l’anno questo teatro ospita diversi concerti, pièce, balletti di alto livello. La storia di questo teatro comincia negli anni ’50 quando Aristide Vacchino comprò il terreno e, 10 anni dopo, inaugurò il teatro Ariston. Dal 1977 ospita il Festival di Sanremo e, proprio grazie a questo evento, è diventato famoso in tutta Italia. Ma non solo: all’Ariston si svolgono anche altre manifestazioni legate alla musica come il Premio Tenco, il Premio Regia Televisiva…
  • Forte di Santa Tecla: camminando tra i negozi e le boutique di Sanremo non ci si aspetta certo di imbattersi, improvvisamente in una struttura maestosa e imponente come il Forte di Santa Tecla. Situato vicino al Porto Vecchio di Sanremo, questa costruzione racconta una storia molto particolare. Non è stata realizzata infatti per proteggere i sanremesi dagli attacchi nemici, ma per controllare i possibili moti rivoluzionari cittadini da parte della Repubblica di Genova. Se la si guarda bene infatti si nota che i cannoni non sono rivolti verso il mare, ma verso la città! Oggi il Forte di Santa Tecla ospita mostre ed esposizioni artistiche.
  • La Pigna: per scoprire l’animo più antico, romantico e ricco di storia di Sanremo, bisogna fare un giro nei quartieri della Pigna. Oggi tutta questa zona, facilmente raggiungibile dopo una passeggiata in Via Matteotti, è abitata da giovani africani che hanno animato il quartiere con ristoranti, boutique e piccoli atelier. Ogni estate poi il Festival “Rock in The Casbah” anima la Pigna con 4 serate ricche di musica con artisti di fama nazionale e tante giovani band che hanno un luogo dove esibirsi. Da visitare è il Santuario della Madonna della Costa, edificato nel 1361 per festeggiare la liberazione della città dal dominio dei genovesi.
  • Passeggiata dell’Imperatrice: in una giornata di sole, Sanremo offre uno scorcio mozzafiato se si percorre questa lunga passeggiata a pochi passi dal mare. Il nome è un omaggio all’imperatrice di Russia, Maria Alexandrovna che nella sua vita si è dedicata alla cura e all’abbellimento di Sanremo, sua città di villeggiatura molto amata. Per accrescerne così il prestigio ha investito una grande somma di denaro per decorare la passeggiata con delle altissime palme che, ancora oggi, possiamo ammirare.