Dopo lo sciopero del trasporto pubblico del 29 e 30 novembre 2012, per gli italiani i disagi su strade non sono ancora finiti.
E’ stato appena confermato lo sciopero dei benzinai previsto dalle ore 19 dell’11 dicembre alle ore 7 del 14 dicembre 2012. La soluzione che potrebbe far revocare l’agitazione è “il pagamento da parte delle compagnie di 2 cent a gestore, come acconto sulla futura contrattazione” e “un intervento diretto sulle compagnie sul rispetto delle norme di settore”.
Una nuova riunione è prevista per lunedì 10, dove si incontreranno nuovamente i gestori Faib-Confesercenti, Fegica-Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio insieme a Claudio De Vincenti, sottosegretario allo Sviluppo Economico che ha promesso di impegnarsi a verificare le richieste con le compagnie petrolifere.
Ma i gestori che hanno indetto lo sciopero dei benzinai non si aspettano una risoluzione dei vari problemi, anzi, hanno constatato che i margini di manovra per una possibile revoca non esistono dato che il governo non ha niente da offrire.
Vi terremo informati su ulteriori sviluppi o revoche dello sciopero dei benzinai.

photo credit: thelittlebean_78 via photopin cc