La Cina, il continente dai mille volti, che riesce ad abbinare con semplicità ed eleganza le caratteristiche del mondo moderno alle suggestioni del passato.

Se Pechino, la capitale, ha subito un completo rivolgimento negli ultimi anni, soprattutto in occasione delle Olimpiadi, e la parte costiera intorno a Shang Hai e Hong Kong sono sempre state all’avanguardia, l’interno del continente è rimasto ancorato alla sua lunga  tradizione, che mantiene viva e forte da più di tremila anni.

È quello che avviene nella provincia dello Henan, situata nella parte centrale della Cina, che si dice sia stata la culla della cultura cinese.

Qui, tra le città densamente popolate, sorgono le testimonianze della storia cinese, come il Tempio Shaolin, famoso in tutto il mondo per essere il luogo che ha dato origine alle arti marziali.

Il tempio fu fondato nel 496 dall’Imperatore XiaoWen, successivamente ospitò il monaco indiano che con la traduzione dei testi della filosofia buddhista dal sanscrito al cinese diede avvio a quello che è diventato il Buddhismo Chan, una pratica meditativa che viene tuttora praticata in Cina.

Qui, in tempi più recenti, dall’incontro tra la meditazione le arti marziali nacque il Kung Fu, che ancora oggi è tra le più famose e praticate. Per tutti gli appassionati c’è la possibilità di frequentare dei corsi di Kung Fu direttamente impartiti dai monaci guerrieri che vivono nel tempio.

Un’esperienza sicuramente diversa e non semplice, gli allenamenti iniziano prestissimo e finiscono nel tardo pomeriggio, che occupa allo stesso modo il corpo e la mente, per giungere ad un livello di consapevolezza più alto e soddisfacente.