Si tratta spesso di una situazione che ci fa precipitare nel panico: siamo in procinto di partire (peggio ancora siamo partiti per le vacanze) ed ecco che ci accorgiamo di aver perso i propri documenti.

Ecco una novità che rende il viaggio un po’ più facile: dal 28 maggio 2011 in caso di smarrimento o di furto del documento di viaggio, l’Ufficio consolare italiano del paese estero in cui ci troviamo può emettere un nuovo documento oppure rilasciare un nuovo documento di viaggio provvisorio.

Naturalmente prima di emettere qualsiasi documentazione l’ufficio consolare dovrà mettersi in contatto con l’Autorità italiana che deve concedere l’autorizzazione.

Per ottenere il nuovo documento è necessario presentarsi all’ufficio consolare muniti della denuncia dell’autorità giudiziaria locale, di due foto tessera e di ogni altro documento (codice fiscale, tessera sanitaria, patente di guida, documenti emessi da altre amministrazioni, ecc..) o di testimoni che consentano di identificarvi.

In ogni caso per rendere queste procedure molto più facili e veloci è utile avere con sé una copia dei documenti più importanti come per esempio il passaporto, la carta d’identità, la carta di credito, da custodire ovviamente in un luogo diverso da quello in cui si tengono i documenti originali.

Non tenete mai i documenti tutti nelle stesse tasche o nelle stesse borse, dal momento che perdereste tutto in un solo colpo.