Turks e Caicos è un bellissimo arcipelago dell’oceano Atlantico, sul mare dei Caraibi, territorio d’oltremare del Regno Unito. Questo arcipelago come dice anche il nome, è costituito dalle isole Turk formato a sua volta da due isole, la Grand Turk e la Salt Cay, e dalle isole Caicos, che a sua volta è formata da un trenta isole e piccoli atolli quasi tutti disabitati.

La località principali dell’arcipelago, è Grand Turk, dove si trova anche la capitale amministrativa della zona, che è Cockburn Town, considerata anche la capitale politica dal 1766, dove si trova anche il governo.

E’ un arcipelago molto bello, con bellissime spiagge e un bellissimo mare, che basa la sua economia sul turismo, sulla pesca e anche sui servizi finanziari offshore.

Cosa vedere in questo arcipelago?

Questo arcipelago è considerato fra i più belli dei Caraibi, anche se non è ancora particolarmente conosciuto; una carateristica di queste isole, sono la loro particolare vegetazione fatta da cactus e di spinosi alberi di acacia, ma anche incantevoli spiagge, con centinaia di chilometri di barriera corallina che la fanno fra i 10 posti più richiesti per le immersioni subacquee. Per il resto c’è poco da vedere.

La cucina è molto buona, e uno degli alimenti principali è il pesce, così come lo è in gran parte dei Caraibi. E’ una cucina anche di tipo creola, perchè è stata influenzata nel corso della sua storia dalla cucina indiana, molto saporita per le tante spezie utilizzate. Si mangiano anche tanti piatti di verdure, come la zuppa di fagioli, e il riso. Altro alimento molto buono, è la frutta e da bere molte buon è il Rhum

A Turks e Caicos è facile muoversi anche se i mezzi di comunicazione sono pochi; le strade che si possono utilizzare non sono tante e le poche che ci sono, non tutte sono asfaltate. Ci sono anche diversi aeroporti, che vengono utilizzati specialmente per i voli privati

Il clima è molto secco e mite. Le temperature hanno una media di circa 35 °C di giorno e venti di notte. Fa caldo tutto l’anno, e si può andare sia nei primi mesi di Gennaio e Febbraio, ma anche in altri periodi.

La vita notturna è piuttosto tranquilla; le attrazioni sono soprattutto organizzate dai villaggi turistici, e dagli hotel presenti sulle isole principali.

Per arrivarci si atterra a Londra con la British Airways o facendo scalo in alcune città americane. Ci sono diveri collegamenti aerei interni, garantiti dalla Air Turks and Caicos che effettua anche voli per Haiti, Bahamas, e per altri paese caraibici.