Bacău è una città della Romania con una popolazione di circa 185.000 abitanti, ed è il capoluogo dell’omonimo distretto, nella regione della Moldavia. E’ sicuramente una delle città più interessanti della Romania da visitare, ed una delle più antiche, tanto che l’architettura dei suoi edifici è di un epoca medievale in stile gotico; la città sorge ai piedi dei Carpazi ed è bagnata dal fiume Bistriţa, che si getta nel Siret 8 km più a sud. Bacǎu si collega anche alla famosa regione della Transilvania attraverso il passo Ghimesh. Durante la prima guerra mondiale, Bacau è stata invasa dai nazisti ed è stata il quartier generale dell’esercito rumeno.

Bacau è una città molto interessante da visitare; la città si trova in una zona molto verde, dove le foreste decidue coprono più del 70% del territorio. Tra le attrazioni turistiche più interessanti ci sono la chiesa di S. Elia, un luogo di culto ortodosso; è una chiesa costruita dopo la Rivoluzione del 1989 nel vecchio stile di Bacau. Merita una visita anche di San Giovanni, costruita nel 1812. Da visitare anche la casa memoriale “George Bacova” aperta nel 1971; qui si trovano molti oggetti per uso personale e mobili appartenuti al famoso poeta. Bello è anche il Museo di Scienze Naturali “Ion Borcea” ubicato in un parco nel comune di Bac Cancicov vicino all’ex stadio comunale.

A Bacau è molto piacevole organizzare diverse escursioni essendo una regione ricca di foreste.
La cucina di Bacau presenta sapori molti forti, grazie all’uso di spezie che vengono utilizzate. I prodotti principali sono genuini e semplici, come gli ottimi ortaggi che vengono mangiati con piatti di carne molto buoni, soprattutto cotta alla griglia. Molto buoni anche i dolci tra cui il “Kozonak”, un dolce preparato con l’uvetta. Non male sono anche i vini.

A Bacau è piuttosto semplice muoversi per la città; è operativa anche una stazione ferroviaria, la stazione di Gara Bacău, una delle più importanti della Romania. Questa collega Bacau con le più importanti città rumene. La città è anche attraversata dalla strada E85, che collega Bacau con tutto il paese.

I mesi migliori per venire a Bacau sono i mesi che vanno da maggio a inizio luglio; Il clima è considerato continentale. In inverno fa molto freddo, e la primavera e l’autunno sono le stagioni migliori per visitare la città, anche per fare delle belle escursioni e per praticare attività di trekking.

A Bacau non c’è un’importante vita notturna. Sono presenti alcuni ristoranti dove assaporare i prodotti locali, assieme a dei pub.

Per arrivare a Bacau, si arriva in aereo all’aeroporto internazionale di Bacău che fornisce collegamenti diretti con le città rumene di Bucarest, Sibiu e Timişoara e anche voli internazionali con Inghilterra, Italia e Spagna. Partendo dall’Italia non ci sono voli diretti ma bisogna fare scalo a Bucarest.