Gallipoli è una cittadina italiana con circa 22.000 abitanti della provincia di Lecce in Puglia. Si trova lungo la costa occidentale della penisola salentina, ed è il quinto centro di questa provincia per il numero di abitanti.
La città è molto visitata da turisti nel periodo estivo per il suo bel mare. Gallipoli si protende sul mar Ionio e viene divisa in due parti, ovvero il borgo ed il centro storico. Il borgo è la parte più moderna della città, che è costruita su una penisola che si estende nello Ionio verso ovest. Il centro storico è ubicato su un’isola calcarea, che è collegata alla terraferma per mezzo di ponte ad archi che risale al seicento.
Molto importante da un punto di vista storico e naturalistico l’Isola di Sant’Andrea, che si trova non tanto lontano dal centro storico, e che si caratterizzata dalla presenza di diversi animali selvatici, fra cui il Gabbiano corso.
Gallipoli ha un clima tipicamente mediterraneo, con degli inverni miti ed estati molto calde ed umide. In inverno non fa tanto freddo tanto che le temperature hanno una media che arriva sugli 8 gradi. In estate la temperature può anche superare i 30 gradi. A parte al suo bel mare, in questa città non ci sono tantissime cose da vedere; si può visitare la Concattedrale di Sant’Agata, che è una costruzione barocca che risale al XVII secolo, e si trova al centro e nella zona più in alto dell’isola. Si caratterizza per la presenza di nicchie che contengono le statue in pietra di Sant’Agata, di San Sebastiano, di San Fausto, di Santa Marina, e di Santa Teresa d’Avila. Il suo interno ospita dei pregevoli altari barocchi e tante tele che fanno di questa concattedrale una bella pinacoteca. Una delle cose più belle di questa chiesa è un maestoso altare in marmi policromi, opera dell’artista bergamasco Cosimo Fanzago.
Una delle attrazioni principali di questa città, è Il Castello angioino, circondato in buona parte dal mare, sorto nel XIII secolo durante l’epoca bizantina. E’ stato modificato in gran parte, in diversi periodi storici. Questo castello al suo interno si presenta con delle grandi sale con volte a botte e a crociera, diversi cunicoli e camminamenti. L’unica cosa che è rimasta inalterata nel corso della sua storia, è la sua forma, fino alla metà dell’Ottocento; in seguito venne riempito il fossato e la facciata è stata coperta con la costruzione del mercato ittico.

Caratteristiche sono anche le mura di Gallipoli, che furono costruite a partire dal XIV secolo e rese più moderne nel Cinquecento durante l’epoca spagnola. La città che è stata da sempre teatro di invasioni, fu protetta da muraglie, torri e diverse bastioni. Esistevano in passato 12 torrioni, come la Torre di San Francesco di Paola, il Fortino di San Benedetto, il Fortino di San Giorgio, il Torrione di San Guglielmo, il Forte di San Francesco d’Assisi, e tante altre.

Un altro monumento da considerare, è anche La Fontana greca, che è considerata la più antica d’Italia. E’ stata costruita vicino al III secolo a.C. anche se molti hanno sostenuto che fosse costruita durante il Rinascimento.

Molto bello è anche il Palazzo Tafuri, che è stato costruito intorno al XVII secolo con uno in stile barocco leccese, ed è ubicato nel cosiddetto “balcone”, e considerata una delle zone più panoramiche di tutta Gallipoli.