Viterbo è una città italiana con una popolazione di circa 66.000 abitanti, ed è il capoluogo dell’omonima provincia nel Lazio settentrionale. Si trova sulle pendici dei Monti Cimini e si distende ad ovest verso la pianura maremmana. La città è molto carina, con un grande centro storico di origine medioevale che è cinto da mura, e circondato da quartieri più moderni, dove solo la zona a sud-ovest si presenta con delle zone archeologiche e termali.
Viterbo è anche conosciuta come la “Città dei Papi”, tanto che nel XIII secolo è stata la sede pontificia, e per 24 anni il Palazzo dei Papi di Viterbo ha ospitato e vi furono eletti diversi Papi.
Viterbo è anche conosciuta per il trasporto della Macchina di Santa Rosa, un tradizionale e pittoresca manifestazione che si tiene tutti gli anni il 3 settembre in onore della Santa patrona: lo spettacolo consiste in una struttura che è alta circa 30 metri e che pesa più di 500 kg, che viene portata a spalla da cento uomini chiamati i facchini per tutte le vie della città. In questa città si trova anche l’Università della Tuscia, aperta nel 1979, ed il comando nazionale dell’Aviazione dell’Esercito.
Il centro di Viterbo è una della cose più belle da vedere in questa città, con tante ed importanti opere d’arte. Sicuramente la più conosciuta è il Palazzo dei Papi, che è stato costruito fra il 1255 e il 1266 sul colle di San Lorenzo. Vicino al palazzo dei papi si trova La Cattedrale di San Lorenzo, che è il Duomo, dedicato appunto a San Lorenzo. Il Duomo è stato costruito in stile romanico nelXII secolo nel punto in cui si trovava una piccola chiesa dell’VIII secolo dedicata a San Lorenzo, ed è stato gravemente danneggiato durante i bombardamenti nella seconda guerra mondiale nel 1944. Il suo campanile risale al trecento.

Da visitare anche vicino a piazza del Duomo, il vecchio quartiere medievale, quasi interamente conservato, di San Pellegrino: qui ci sono tante case dotate di profferlo, e la scala a vista tipica dell’architettura di Viterbo. Da fare una visita anche piazza del Plebiscito, conosciuta dagli abitanti del posto, come “Piazza del Comune” dove si trovano il Municipio e la Prefettura. Bella è anche Piazza Verdi, dove si trova la chiesa di Santa Rosa, Piazza della Rocca, la Piazza Fontana Grande, e la torre del Branca conosciuta anche come torre della Bella Galliana. Molto antica è la chiesa di San Silvestro, che assieme alla chiesa di Santa Maria Nuova sono fre le più antiche della città.
Appena fuori Viterbo, si trova l’importantissima Necropoli di Castel d’Asso, la prima ad essere stata scoperta, ma ancora più importante la Basilica della Madonna della Quercia, considerato il primo monumento nazionale viterbese, che è uno dei più importanti esempi di arte rinascimentale italiana.
Un particolare della città, sono anche le tante gallerie sotterranee che sono state scavate nel tufo, che mettono in contatto la maggior parte dei palazzi edifici del centro storico, e che oggi vengono utilizzate come cantine.
Da visitare anche il grandioso Presepe, visitabile nel Museo Civico, che è opera del pittore viterbese del XV secolo Antonio del Massaro.
A Viterbo si possono anche visitare il Museo nazionale etrusco, il Museo della ceramica della Tuscia, e il Museo del colle del duomo di Viterbo, in piazza san Lorenzo.