Nemo, il famoso pesciolino creato dalla Disney Pixar, nell’omonimo cartone animato si trova ad affrontare tantissime sfide e disavventure. Nel film il protagonista se la cava sempre, ma purtroppo, nella realtà il pesce pagliaccio è minacciato da un problema molto più grande: l’avidità umana (scopri la nuova Citroen Nemo).

Secondo Greenpeace Nemo, così come tutti gli altri esseri viventi della Grande Barriera Corallina australiana, si trova oggi in grave difficoltà a causa del gigante del carbone indiano Adani, che vuole dragare e scaricare 3 milioni di metri cubi di terra in mare per far posto a un nuovo terminal per il trasporto del carbone (a Jesolo arriva “Nemo” la spiaggia per disabili).

L’organizzazione ambientalista ha deciso di diffondere la notizia attraverso un video scioccante, che vedrebbe il piccolo Nemo nuotare in un frullatore (attivista di Greenpeace nuda su playboy).