Suddivisa in tre regioni linguistiche e culturali, quella tedesca, quella francese e quella italiana, la Svizzera rappresenta una nazione ricca di paesaggi meravigliosi e di terre da visitare. Il paese alpino, senza alcuno sbocco al mare, è composto da un territorio suddiviso tra il massiccio del Giura, l’Altopiano e le Alpi svizzere e proprio il turismo costituisce una fonte di reddito piuttosto notevole in particolare per le regioni di montagna. Qui di seguito troverete una guida turistica completa per visitare le bellezze della Svizzera.

Le montagne della Svizzera

Come anticipato, il territorio della Svizzera è suddiviso in tre grandi regioni. Quella alpina e quella delle Prealpi costituiscono il 60% della superficie e si configurano come un importante spartiacque e punto d’incontro del centro Europa. Il versante sud delle Alpi comprende il celebre Canton Ticino, le valli Mesolcina, Calanca, Bregaglia, Poschiavo, Monastero e Divedro, mentre le grandi valli anteriori del Rodano, del Reno e dell’Inn dividono il versante sud delle Alpi da quello settentrionale. In Svizzera svettano complessivamente 74 cime oltre i 4000 metri, di cui 55 completamente nel territorio svizzero e 19 al confine con l’Italia. Le 12 vette più alte della Svizzera sono raggruppate nelle Alpi vallesane: il punto più elevato è rappresentato della Punta Dufour del massiccio del Monte Rosa, mentre la montagna più alta è il Dom, situato tra Zermatt e Saas Fee. Il monte svizzero più conosciuto al mondo, però, è il Cervino, collocato a sud di Zermatt.

Le città più belle della Svizzera

La maggiore città della Svizzera è Zurigo che, divisa in 12 quartieri, custodisce alcuni dei patrimoni culturali più importanti della Confederazione come il Grossmünster, l’antico duomo di Zurigo, dedicato ai santi patroni della città che erano Felix e Regula, e il grande Museo Nazionale Svizzero che rappresenta il punto turistico più visitato e raccoglie un’ampia rassegna di tutte le manifestazioni della storia e della cultura elvetiche. Seconda ma non meno importante è la città di Ginevra che offre ai suoi visitatori splendide strutture architettoniche come il Muro dei Riformatori, l’orologio fiorito, il Monumento Brunswick, il Jet d’eau, situato all’estremità della riva delle Eaux-Vives, e il Palais des Nations, sede europea delle Nazioni Unite. Basilea, invece, è sede della romanica Cattedrale che custodisce la tomba di Erasmo da Rotterdam e di numerosi musei, come la Fondazione Beyeler e il Museo d’arte contemporanea, che offrono un’ampia gamma di collezioni il cui il fulcro è rappresentato dalle arti figurative. Anche Berna, sede della celeberrima Università, rappresenta una delle più importanti testimonianze di architettura medievale in Europa, tanto che il nucleo della città è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Architettura in Svizzera

Il paesaggio naturale della Svizzera è senza dubbio uno dei punti forti del turismo della nazione, ma la Confederazione svizzera è caratterizzata anche dalla presenza di numerose strutture architettoniche che testimoniano la sua storia. La cattedrale di Basilea, quella di Sion, di Coira, di Ginevra e la chiesa di San Nicolao a Giornico rappresentano dei chiarissimi esempi di architettura romanica del Trecento, mentre le cattedrali di Sciaffusa, Zugo e Zurigo sono dei validissimi esempi di architettura gotica.