Conosciuta come “Città del Sale e della Vela”, Trapani è una delle città più belle che è possibile visitare in Sicilia. Posizionata nella parte occidentale della Sicilia, nel promontorio dell’antica Drepanum, Trapani è denominata anche “città tra due mari” in quanto si protende su una lingua di terra circondata dal mare. Il territorio comunale, vasto 271 chilometri quadrati, è il più esteso di tutta la provincia e, attraversato dal fiume Chinisia, il territorio di Trapani comprende anche l’Isola della Colombaia, lo Scoglio Palumbo, l’Isola degli Asinelli e gli scogli Porcelli.

Trapani è una città che è stata sempre considerata il polo culturale dell’intera provincia, contando uno dei più antichi ginnasi della Sicilia, numerosissime biblioteche e musei. Tra le più belle attrazioni turistiche che la metropoli mette a disposizione spiccano le architetture religiose tra le quali è importante segnalare la Chiesa e collegio dei Gesuiti, esempio di barocco siciliano e sede del Liceo Ximenes, la Basilica-Santuario di Maria Santissima Annunziata, detta anche “Madonna di Trapani“, la Chiesa di Sant’Agostino, la Chiesa di Santa Maria del Gesù di Andrea della Robbia, la Chiesa del Purgatorio, la Cattedrale di San Lorenzo, la Chiesa di Maria SS. dell’Itria e la Chiesa di Sant’Alberto che ospita rassegne di arte contemporanea.

Oltre ai numerosi monumenti che Trapani ospita, come quello dedicato a Giuseppe Garibaldi, realizzato nel 1890 da Leonardo Croce, quello di Vittorio Emanuele II, la Fontana del Tritone e la Statua della Madonna di Trapani, la città è anche ricca di palazzi e architetture civili che è possibile visitare durante un soggiorno a Trapani. Tra le più importanti sono da ricordare la Casina delle Palme, piccolo edificio in stile liberty situato nella zona del porto, il Lazzaretto di Trapani, Palazzo Burgio dei Baroni di Xirinda, sede del Banco di Sicilia dal 1908, Palazzo Fardella Baroni di Mokarta, situato in piazza Matteotti dietro la Cattedrale., Palazzo Berardo Ferro, in corso Vittorio Emanuele, e Palazzo della Giudecca situato nell’antico quartiere ebraico della Giudecca.

Da segnalare sono anche il Castello di Terra, un’antica fortezza medievale posta nel centro urbano della città di Trapani, sul lungomare intitolato a Dante Alighieri, la torre di Ligny, antica torre costiera situata all’estremità occidentale della città della città eretta nel 1671 su ordine del capitano generale del Regno di Sicilia Claude Lamoral durante la dominazione spagnola della Sicilia, sugli scogli che formano la prosecuzione della stretta lingua di terra della città antica, chiamata anticamente Pietra Palazzo, e la Colombaia, detta anche Torre Peliade o Castello di mare, antica fortezza medievale trapanese che rappresenta uno dei migliori esempi di architettura militare in Sicilia, posta su un’isoletta all’estremità orientale del porto di Trapani alta 32 metri e composta da quattro piani sovrapposti.