La Regione Puglia lancerà per l’estate 2013 un innovativo mezzo di trasporto che da Bari ci trasporterà sulla sponda balcanica dell’Adriatico: l’idrovolante.
Il progetto, il cui nome è Seaplanes, sarà testato in estate e, dopo gli studi di fattibilità, sarà messo sul mercato verificando quanti operatori sono interessati al servizio che collega i porti dell’Adriatico in soli 30 minuti di volo contro l’intera notte di navigazione attualmente necessaria. Parte del budget, poi, sarà destinato alla realizzazione di piattaforme, all’installazione di boe, oltre a interventi infrastrutturali come canali di atterraggio e ponti galleggianti nei porti delle città coinvolte.
Guglielmo Minervini, assessore alla mobilità, ha spiegato alla stampa che il progetto guarda a nuove forme di connessione che abbattono le distanze, al fine di rendere più preparate le città “all’Europa che verrà”. Inoltre, l’idrovolante è un mezzo di trasporto che non necessità di costi elevati e richiede un’infrastrutturazione leggera.
Il progetto Seaplanes è finanziato nell’ambito del programma comunitario di Cooperazione transfrontaliera Cbc Ipa che si compone di un partenariato costitutito dalla Regione Puglia.

photo credit: Hari Seldon via photopin cc