Se siete in dolce attesa e non volete rinunciare a passare delle giornate di sole all’aria aperta, apportando giovamento al vostro benessere e a quello del piccolo che portate in grembo, allora ecco un’iniziativa che fa per voi.

“Attesa attiva – gravidanza outdoor“: è lo slogan lanciato da una escursionista abilitata, Francesca Magillo, che, per la prima volta, propone il trekking, uno sport generalmente considerato faticoso specificatamente alle donne in gravidanza.

L’iniziativa è nata dopo che la Magillo ha potuto provare questa esperienza sulla propria pelle, quando è rimasta incinta e d ha potuto constatare come queste passeggiate in montagna aiutino la respirazione delle gestanti ed il loro movimento consapevole.

L’iniziativa ha poi ottenuto il patrocinio dal Comune di Finale Ligure.

Ma quali sono i benefici che la mamma-escursionista ha potuto sperimentare? Come lei stessa ha potuto constatare:

Camminare è  uno sport semplice da praticare perché un’attività assolutamente naturale. Allo stesso tempo migliora il tono muscolare garantendo l’elasticità delle articolazioni messe a dura prova nel periodo della gravidanza. E’ molto importante inoltre per la circolazione.

Camminare su sentiero aiuterebbe inoltre a concentrarsi sui propri movimenti e sulla respirazione. L’ossigenazione poi in un contesto di natura è ovviamente migliore ed apporta benefici all’organismo e al nascituro.