Qual è il periodo dell’estate in cui gli italiani preferiscono viaggiare? A ridosso degli inizi della stagione o piuttosto sul finire.

E’ quanto emerso da un sondaggio di Federalberghi, che mette in luce come secondo  i dati relativi alla presenze turistiche negli alberghi italiani nel mese di giugno sia emerso un dato record: +8,7% rispetto allo stesso mese del 2010.

I dati comunque risultano positivi anche in senso generalizzato: basti pensare che un segno positivo si attesta anche sul dato complessivo delle presenze turistiche del primo semestre 2011, che registra un + 2% sull’anno.

Il sondaggio è stato condotto dal 4 al 9 luglio, ed ha coinvolto con un’intervista in metodologia internet 1.257 imprese ricettive, distribuite a campione sull’intero territorio nazionale.

Dai dati diffusi da Federalberghi, si registra nel particolare a gennaio +3,3% di presenze, a febbraio -4,4%, a marzo +1,6%, ad aprile +5,7%, a maggio -5,1%, a giugno +8,7%, per un totale di +2% di presenze nel primo semestre 2011.

A pesare sulla scelta del periodo iniziale dell’estate c’è sicuramente il prezzo, il periodo di bassa stagione permette infatti una scelta più a cuor leggero per passare le vacanze, inoltre, soprattutto per le famiglie, si tratta del periodo in cui le strutture ricettive come anche le strade sono meno congestionate e quindi più fruibili da grandi e piccini.

Tutti motivi per i quali si prevede il boom di prenotazioni anche a settembre, periodo dell’anno che ha le stesse caratteristiche di giugno.