Avete bisogno di una vacanza davvero rilassante? Non vi importa se nella località non c’è il mare?

Allora il posto ideale dove concedervi qualche giorno di vacanza è l’Umbria, il cuore verde d’Italia, parola del Telegraph.

Un lungo editoriale pubblicato nella sezione Travel del prestigioso quotidiano britannico scritto dal giornalista Lee Marshall incorona l’Umbria come la meta prediletta per tutti coloro che vogliono godere di una vacanza rilassante, a contatto con la natura senza però rinunciare alla buona tavola, al buon vino e all’arte.

Il giornalista invita i suoi connazionali inglesi a visitare soprattutto Spello, Montefalco e Bevagna:

Anche se questo trio di città umbre manca del significato spirituale della fantastica Assisi, e non raggiunge il livello artistico degli affreschi di Giotto nella chiesa inferiore della Basilica di San Francesco, Spello, Montefalco e Bevagna non sono affatto attrazioni minori.

Spello è molto di più. Le sue case in pietra costeggiano uno sperone del monte di San Francesco, il Monte Subasio, e la cinta muraria splendidamente intatta drappeggia il centro storico come una collana

Più piccola di Spello, Montefalco conosciuta come “la ringhiera dell’Umbria” è particolarmente attiva come centro vinicolo del Sagrantino e per la secolare tradizione di tessuti di lino e cotone. Mentre Bevagna si differenzia dagli altri due punti di questo triangolo della valle Umbra per essere dislocata su una pianura. Bevagna era importante almeno tanto quanto Spello in epoca romana, Agrippina, la madre di Nerone, aveva una villa qui, e le terre fertili della zona erano famose per i loro allevamenti di bovini.