Natale si avvicina e con lui anche le tanto attese vacanze di fine anno. Nonostante non si faccia altro che parlare di crisi, di quanto le famiglie italiane siano in difficoltà economica e di come i viaggi costino troppo per concedersi qualche giorno di relax con l’intera famiglia, è arrivata una ricerca che svela un dato incredibile: le partenze previste per Natale, Capodanno ed Epifania hanno registrato un aumento del 32% in più rispetto allo scorso anno.

Il sondaggio è stato effettuato da Veratour, tour operator specializzato nei villaggi vacanze, e ha svelato non solo quali siano stati i dati ad aumentare facendo un confronto diretto con il 2013, ma ha anche stilato una classifica delle mete preferite dagli italiani. Le vacanze prenotate dagli utenti hanno una durata media di una settimana, confermando la tendenza, già evidenziata in precedenza, a preferire soggiorni di breve durata evidenziando come i mesi finali del 2014 e di inizio 2015 siano i più acclamati per prenotare un viaggio. Le destinazioni più interessanti sarebbero le Isole Canarie stanno sfiorando un +10% ma la tendenza maggiore è verso il Mar Rosso egiziano, tornato a gran voce a trainare il mercato del turismo. Tra le altre mete predilette Veratour ha riscontrato un notevole gradimento nei confronti dei Caraibi: Repubblica Dominicana (+ 32%), Cuba (+ 15%) e Messico.

Massimo Broccoli, direttore commerciale di Veratour, ha dichiarato che “le festività stanno facendo da spartiacque al ritorno deciso su questa destinazione da parte del pubblico italiano. Noi riscontriamo buoni risultati nei Veraclub a Sharm El Sheikh quanto a Marsa Alam” spiegando che “l’effetto ritorno della fiducia verso il Mar Rosso egiziano ci ha portati a un’azione nuova: la possibilità per la clientela di acquistare anche i soli servizi a terra, non vincolandoli ai voli”. Una tesi confermata anche da Stefano Pompili, direttore generale Veratour: “I dati delle prenotazioni per il periodo delle festività natalizie e di fine anno riconfermano che la passione per la vacanza balneare in villaggi è sempre viva. Questo genere di vacanza non subisce le mode”.

Foto: scyrene via photopin cc