La nuova frontiera del turismo è quella dell’ecologia: viaggiare e scoprire nuovi posti nel mondo con una particolare attenzione all’ambiente che ci circonda in tutte le sue sfaccettature.

Sono sempre di più i viaggiatori che scelgono di spostarsi secondo questa filosofie e per aiutarli GreenPeace ha stilato un vademecum che sarà di aiuto a tutti coloro che hanno scelto un turismo sostenibile.

Prima di tutto la scelta della struttura: solo alberghi ben integrati e che offrono una reale opportunità di sviluppo per le popolazioni del posto.

La vacanza green consigliata da Green Peace deve essere alla scoperta degli ultimi luoghi naturali e ancora inviolati dall’uomo come la foresta pluviale amazzonica, le selve boreali del Nord Europa, la Foresta del Grande Orso in Nord America o la giungla temperata del Sud America. O ancora, alla scoperta delle balene con gli operatori specializzati nel WhaleWatching.

Attenzione anche ai souvenir di viaggio. Si ai prodotti locali ma da evitare assolutamente tutto ciò che viene ricavato da specie animali o vegetali in via di estinzione.

Anche il mezzo di trasporto fa la differenza, per questo prediligere il treno o la nave agli aerei e, nel luogo di vacanza, scegliere un mezzo ecologico come la bicicletta. La stessa attenzione deve essere posta anche alla scelta delle attrezzature per il viaggio, e questo comporta la rinuncia a tutto ciò che è fatto in PVC.

Infine, le raccomandazioni di rito: non lasciare rifiuti (e fare sempre la raccolta differenziata), non accendere fuochi e non arrecare disturbo agli animali.