Le donne agognano in molti aspetti della vita quotidiana e non la parità dei sessi, tuttavia c’è un momento in cui le battaglie femministe perdono il sopravvento e si fa spazio la voglia di relax: una di queste occasioni è il viaggio per raggiungere le mete di villeggiatura.

E’ stato un sondaggio condotto in Europa da una nota società di ricerche di mercato olandese, la Peil, per conto di un’azienda di noleggio auto, a svelare che le donne in viaggio preferiscono godersi il panorama piuttosto che guidare.

Sono una percentuale del 64% gli uomini che guidano l’auto al momento in cui si deve raggiungere la meta delle vacanze.

Solo il 9% degli intervistati ha infatti affermato che sono le donne a guidare in occasione  delle vacanze, mentre l’altro 22% sostiene che non vi siano differenze significative e che alla guida si mettono sia gli uomini che le donne di casa.

Tuttavia si tratta di un relax meritato dal momento che sempre tra gli intervistati sono oltre il 95% a dichiarare che sono le donne invece a decidere cosa portare in vacanza e cosa invece lasciare a casa e quindi a preparare i bagagli per tutta la famiglia.

Sono infine il 40% degli intervistati a dichiarare che si istaurano durante i viaggio liti per la conduzione della velocità.

A fronte delle statistiche possiamo comunque affermare che i ruoli sono ben distribuiti e le fatiche delle vacanze pesano su uomini e donne alla stessa maniera.