Partire per una vacanza significa rilassarsi, ma non è sinonimo di abbandonare la tecnologia, anzi. Le vacanze sono sempre più tech per molti viaggiatori, soprattutto nelle prime 24 ore del viaggio, dove bisogna ambientarsi, capire dove andare a mangiare, a bere e cosa visitare. Senza contare che bisogna anche postare le foto sui social, controllare le mail e solo dopo ci si può rilassare veramente.

Tecnologia in vacanza: ecco perché è così importante

È quanto emerge da una recente ricerca svolta da Booking.com che ha analizzato le abitudini dei viaggiatori e, quasi tutti, sostengono che l’andamento del primo giorno di vacanza sia cruciale per decidere come andrà tutta la restante vacanza e se il viaggio sarà veramente bello o no. Il motivo per cui il primo giorno di vacanza è così cruciale è che, oltre alle attività classiche da fare appena arrivati, come disfare la valigia e guardare l’albergo in cui si alloggia, per i viaggiatori la tecnologia è importante. Il primo giorno di vacanza bisogna postare foto sui social, controllare online le recensioni dei vari ristoranti, ascoltare la playlist per le vacanze e controllare anche le mail del lavoro. Attività che richiedono una connessione e una tecnologia avanzata.

Primo giorno di vacanza: cosa fare appena arrivati a destinazione

Altra attività importante da fare nelle prime 24 ore di vacanza è scoprire la struttura in cui si è scelto di alloggiare, per vedere se risponde alle esigenze e ai comfort che si erano richiesti nel momento della prenotazione. Alla domanda “quali sono le cose che apprezzi di più dell’albergo in cui soggiorni?” i viaggiatori hanno risposto così:

  • Un materasso comodo (44%)
  • Una vista mozzafiato (39%)
  • Una colazione abbondante (35%)
  • Una camera spaziosa (33%)
  • Una connessione WiFi potente (32%)

Paura da primo giorno di vacanza: i timori dei viaggiatori

Tra tutti i viaggiatori chiamati in causa da questa indagine di Booking è emerso che, per molti turisti, il primo giorno è anche quello più temuto di tutte le vacanze. Il 38% dei viaggiatori pensa infatti che tutto possa andare malissimo, ma saranno ansie fondate? C’è chi ha paura di perdere il bagaglio (39% e all’8% di loro è successo davvero); oppure chi teme che l’albergo non sia all’altezza delle aspettative, ma poi l’83% degli intervistati ha dichiarato di essere molto soddisfatto dell’andamento della vacanza. Tornando in tema tecnologia, per molti viaggiatori il primo giorno c’è l’ansia di trovare assolutamente il wi-fi per connettersi, ma il 73% dei viaggiatori ha dichiarato di aver trovato subito la possibilità di essere online, facendo scivolare via ogni paura.