Venezia, una città meravigliosa che non smette mai di regalare emozioni e sorprese anche a chi già la conosce.

Sì, perché Venezia non si ferma mai. Il suo passato l’ha resa gloriosa e famosa in tutto il mondo, ma nonostante ciò, nonostante potrebbe tranquillamente essere felice di ciò che ha, continua ad accrescere costantemente il suo patrimonio artistico e culturale.

In molti hanno pensato che fosse giunta l’ora del suo declino e che la città avesse ormai espresso tutte le sue potenzialità, invece Venezia continua ad affascinare e a rinnovarsi continuamente. I palazzi che si innalzano sull’orlo delle acque continuano ad ospitare capolavori dell’arte mondiale del passato quanto le esposizioni di arte contemporanea e moderna.

Come la Peggy Guggenheim Collection, ospitata al Palazzo Venier dei Leoni, dove sono esposti i capolavori dell’arte del XX secolo, con opere di Picasso, Dalì, Mirò, Pollock, Paul Klee, de Chirico, Mondrian e Chagall.

Oppure il Centro d’arte contemporanea di Palazzo Grassi, dove mostre ed esposizioni temporanee danno spazio all’arte moderna e ai suoi nuovi percorsi e soggetti. Come non includere poi la Biennale di Venezia, una delle manifestazioni artistico culturali più importanti del mondo che ad ogni nuova edizione si rinnova per dare voce e spazio ai capolavori artistici contemporanei e ai loro creatori.

L’arte è una risorsa importantissima per il territorio e Venezia ha saputo sfruttare le opportunità che le sono venute dal passato per rinnovarsi e continuare ad essere la città che rappresenta il concetto stesso di arte.