Una delle città più belle d’Italia è Venezia, capoluogo del Veneto e primo comune della regione per popolazione e per superficie. Universalmente considerata una tra le più belle città del mondo ed è annoverata, assieme alla sua laguna, tra i siti italiani patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, Venezia con le sue peculiarità urbanistiche e per il suo patrimonio artistico si conferma ogni anno la terza città italiana, dopo Roma e Milano, con il più alto flusso turistico, in gran parte proveniente dall’estero.

Le 5 cose più belle da vedere a Venezia

I monumenti del comune di Venezia si trovano quasi totalmente nel centro storico e nelle isole della laguna, essendo la parte di terraferma praticamente priva di luoghi d’interesse. Ricca di chiese, monumenti e piazze degne di visita, Venezia è un vero e proprio agglomerato di bellezze artistiche ed architettoniche. Per rendere più semplice la visita della città, ecco le 5 cose più belle da vedere nella splendida, magica e intramontabile città di Venezia.

  1. Piazza San Marco: si tratta di una una delle più importanti piazze italiane, rinomata in tutto il mondo per la sua bellezza e integrità architettonica, e che costituisce al tempo stesso la più grande piazza di Venezia. Piazza San Marco è l’unico spazio urbano di Venezia che assume il nome di piazza, in quanto tutti gli altri spazi in forma di piazza sono propriamente definiti campi o campielli. Il suo corpo principale ha forma trapezoidale ed è lunga 170 metri: su di esso si innestano altre aree. È anche nota come “la Piazza” o “il salotto d’Europa”.
  2. Basilica di San Marco: chiesa principale della città di Venezia la Basilica di San Marco rappresenta la cattedrale della città e sede del patriarca. Assieme all’omonimo campanile e all’omonima piazza San Marco, che da essa prende il nome, è il principale monumento di Venezia e uno dei simboli d’Italia. Sino alla caduta della Repubblica Serenissima è stata la chiesa palatina dell’attiguo palazzo Ducale, retta a prelatura territoriale sotto la guida di un primicerio nominato direttamente dal doge.
  3. Palazzo Ducale: anticamente chiamato anche con l’appellativo di Palazzo Dogale in quanto sede del doge, Palazzo Ducale è uno dei simboli della città di Venezia e capolavoro del gotico veneziano. Si tratta di un edificio che sorge nell’area monumentale di piazza San Marco, nel sestiere di San Marco, tra l’omonima piazzetta e il molo di Palazzo Ducale, contiguamente alla basilica di San Marco. Gli interni del palazzo conservano ancora oggi un’ampia pinacoteca, che comprende opere realizzate dai più famosi maestri veneziani, com Jacopo e Domenico Tintoretto, Tiziano Vecellio, Francesco Bassano, Paolo Veronese, Giambattista Zelotti, e tanti altri.
  4. Ponte di Rialto: insieme al ponte dell’Accademia, al ponte degli Scalzi e al ponte della Costituzione è uno dei quattro ponti che attraversano il Canal Grande nella città di Venezia. Tra i quattro il ponte di Rialto è il più antico e il più famoso.
  5. Santa Maria della Salute: si tratta di una basilica di Venezia eretta nell’area della Punta della Dogana, da dove risalta nel panorama del Bacino di San Marco e del Canal Grande. Progettata da Baldassare Longhena con attenzione ai modelli del Palladio, la basilica di Santa Maria della Salute una delle migliori espressioni dell’architettura barocco-veneziana.