Ci sono delle città che entrano nell’immaginario collettivo grazie all’opera di poeti e romanzieri: è questo il caso di Verona, elegante città veneta resa celebre da Shakespeare nella tragedia “Romeo e Giulietta”.

Verona è una città molto antica e già al’epoca dell’Impero Romano era considerata un punto strategico particolarmente importante.

Nella sua architettura si possono ancora vedere i segni del suo passato di roccaforte romana, nonostante il continuo sviluppo che la città ha avuto nel corso dei suoi due mila anni di storia. Ma la sua bellezza non è mai stata intaccata, tanto da essere dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, proprio per il suo sviluppo urbanistico ed architettonico che ha saputo mantenere le caratteristiche della città antica pur introducendo nuove opere e nuovi stili.

Una delle mete che spinge la maggior parte dei turisti a visitare Verona è la Casa di Giulietta, detta anche la Casa dell’Amore, meta prediletta di innamorati che possono passeggiare romanticamente sotto al balcone da cui l’eroina chiamava il suo Romeo o toccare il seno destro della statua di bronzo che la ritrae.

Ma Verona è famosa anche per l’architettura romana che ancora svetta al centro della città. Si tratta dell’Arena di Verona, uno dei più grandi anfiteatri romani d’Italia, costruito in marmo rosa nel I secolo, che può ospitare fino a 20 mila spettatori ed è tuttora sede di manifestazioni operistiche e culturali.