Per visitare il Marocco si rende obbligatorio il possesso del passaporto in corso di validità, ed il visto turistico viene rilasciato fino a tre mesi.

Ma se si tratta, invece, di viaggi organizzati da un tour operator alla scoperta del Marocco, sarà necessario esibire come documento una semplice carta di identità.

Sulla strada delle città imperiali, tra le località più affascinanti di tutta la regione, si avrà l’occasione di ammirare anche le meravigliose cascate di Ouzoud e di passare per le zone litoranee scorgendone anche il fantastico scenario della costa ed il suo paesaggio marino.

Oltretutto il Marocco non è mai stato così vicino da quando nei suoi scali aeroportuali principali atterrano anche compagnie low cost molto conosciute in Italia e nel mondo.

Ad esempio Easy Jet atterra sulle piste dell’aeroporto della città di Marrakesh, che certamente può rappresentare la prima tappa di questo viaggio che necessiterà almeno di una settimana di permanenza.

L’energia sprigionata all’interno dei viottoli del centro dal profumo di spezie sempre presente in questa capitale nord africana rende ancora più vitale il vociare dei mercanti e delle genti che affollano strade e botteghe.

Una volta pernottato a Marrakesh si può proseguire alla volta di Fes, poi di Rabat ed infine di Casablanca.