Cuba è una nazione tutta da visitare. L’Avana, la capitale, è una delle più vecchie città coloniale: graziose arcate, patii andalusi, balconi lavorati, stili barocchi e neoclassici.

La zona storica della Habana Vieija è stata classificata dall’Unesco come patrimonio dell’umanità.

Per quello che riguarda la gestione del denaro in vacanza è bene tenere a mente che a Cuba il dollaro è accettato ma ha commissioni altissime che, di fatto, non lo rendono conveniente.

L’euro quindi va alla grande ed è considerato la moneta preferita. Si cambia nelle Cadache, ossia le agenzie di cambio statale. Ce ne sono due, in calle Obispo, e hanno orari differenti.

Il consiglio è quello di non cambiare mai i soldi in strada per non incappare in grosse fregature. Tutti i turisti devono usare i così detti cuc.

I pesos sono la moneta nazionale e sono utilizzati e esclusivamente dai cubani, hanno inoltre un valore molto basso.

Le carte di credito sono usate pochissimo solo negli hotel e nelle agenzie turistiche, per pagare gli eventuali tour.

Attenzione però: niente American Express. Ala partenza tutti i cuc, bisogna ricordarsi di tenerne 25 per la tassa d’uscita. Per sapere quanti cuc vale un euro, basta guardare l’andamento del dollaro. Il cambio è infatti identico. Per capirci: al momento un euro vale 1,42 dollari, ossia 1,40 cuc. Il cuc è finanziariamente agganciato al valore del dollaro.