L’auto d’epoca non ha solo un valore economico, molto più importante è, infatti, il suo valore culturale, la sua capacità di far rivivere atmosfere e sensazioni di altri tempi a chiunque salga a bordo.

Se avete questa passione ma non possedete un’auto d’epoca, potete approfittare di una delle tante occasioni proposte da associazioni e gruppi di appassionati che vi porteranno in tour in diverse città sulle loro auto.

Un’esempio sono i Fiat 500 Tour di Dearoma o quelli dell’Associazione Culturale Gli Amici di Roma, che organizzano tour per le strade più rappresentative della capitale sulle loro 500 d’epoca, l’auto simbolo di un’intera generazione a cavallo tra gli Anni Cinquanta e Sessanta.

Più a nord si può approfittare di Motori&Sapori, l’evento organizzato da ModenaTur che, al volante di splendide auto d’epoca, vi porteranno alla scoperta della città di Modena e dei suoi sapori. Sullo stesso stile anche Vigneti e Dolomiti, organizzata in provincia di Bolzano, dove a bordo di queste auto si potranno visitare le zone di questa provincia e vedere i suoi splendidi paesaggi da un punto di vista molto privilegiato.

C’è anche Slow Drive, che ha creato uno speciale pacchetto, valido fino al 30 novembre, per provare la Mini Originale in versione Sport Pack del 1996 con tetto apribile elettricamente, in un itinerario che va dalla sponda bresciana del Lago di Garda, attraverso Valtenesi con i suoi uliveti e vitigni, per arrivare a Salò e Gardone Riviera.