Ogni riunione, ogni incontro o scambio di opinioni ormai è must farli in videoconferenza.

Sembra davvero dilagare ovunque questa prassi lavorativa.

Una modalità molto comoda per chi, nell’ambito del proprio lavoro, deve viaggiare molto, tuttavia non ancora pienamente decollata.

I manager, infatti preferiscono ancora viaggiare.

E’ quanto emerso da un sodaggio condotto da Coleman Parkes per conto di Polycom che ha rilevato come in Europa stiano aumentanto i viaggi di business, nonostante il loro valore sia riconosciuto in calo.

Circa un quarto dei professionisti intervistati prevede di aumentare il volume dei viaggi aziendali nel 2011, mentre, oltre un terzo si chiede se la propria attività ottenga vantaggi reali da questi spostamenti e se molte riunioni non potrebbero invece essere svolte mediante videoconferenza.

Questi dati sono stati raccolti tra gennaio e febbraio da Coleman Parkes che ha intervistato 400 dirigenti aziendali senior in Europa che lavorano in aziende con più di 1.000 dipendenti di vari settori.

Sono stati intervistati direttori marketing, Cmo, Coo, direttori delle operazioni, consulenti senior, direttori delle vendite e Cio.

Insomma la videoconferenza deve ancora prendere piede del tutto, tuttavia siamo certi rappresenterà la prossima vera frontiera del business, dal momento che costi ed energie attraverso questa modalità sono notevolmente abbattuti.