Il Turkmenistan si trova in Asia centrale, e confina con i paesi dell’Afghanistan, dell’Iran, il Kazakistan e l’Uzbekistan, ed è bagnato dal Mar Caspio. Il Turkmenistan è un ex paese dell’Unione Sovietica, fino a quando si è separato nel 1991. E’ un paese che basa la sua ricchezza economica principalmente sui giacimenti di gas. La sua superficie è di circa 490.000 km², e con una popolazione di circa 4.750.000 abitanti. La apitale è Aşgabat. Il Turkmenistan per quanto possa essere un paese turisticamente sconosciuto, è anche interessante da visitare, sopratutto per chi ama le escursioni, i paesaggi naturali, e l’avventura. Il paesaggio naturale che la fa da padrona, è il deserto del Karakum che copre quasi il 90% di tutto il paese. E’ anche un economia di tipo rurale, e per la piccola minoranza di territorio non coperto dal deserto, viene prodotto il cotone, dove il Turkmenistan ne è uno dei principali produttori al mondo. Quindi il Turkmenistan è molto bello da visitare per le sue tante ricchezze naturali; nella zona ed est sono presenti i canyon con delle bellissime montagne, anche della Riserva Naturale di Kugitang; a Sud si trova la catena del Kopet Dag. Si può visitare il canyon a nord del Türkmenbaşy, dove si possono ammirare delle montagne, con dei colori ed un paesaggio quasi lunare, molto suggestivo, che fanno questo luogo uno dei più belli del paese.

Per quanto riguarda il mangiare, uno dei prodotti primari è il riso, la verdura e la carne. Piatto tipico è il plov, un piatto che si basa sul riso che viene cucinato con lo zafferano. Viene mangiata anche molto la carne di agnello, accompagnata con buoni piatti di carote. Altro piatto tipico è la surba, una minestra di legumi, cucinata con carne di agnello; il corek, un buon pane, cucinato con dei forni speciali. Da provare anche il shubat, ovvero il latte di cammella, e si beve infine anche il tè

Per gli spostamenti all’interno del paese, si usano autobus di linea, o si può anche noleggiare un automobile. Bisogna dire che le strade non sono tenute bene, ed è cosnigliabile rivolgersi ad una guida.

Il momento migliore per visitare il Turkmenistan è la stagione primaverile ed anche l’autunno. In estate il caldo si fa molto sentire, e la temperatura è altissima. Marzo è il mese con qualche pioaggia.Dal mese di dicembre a quello di marzo fa molto freddo.

Per arrivare in Turkmenistan, non ci sono voli diretti. Si atterra all’aeroporto di Ashgabat a circa a dieci minuti dal centro della città.