La Tasmania è uno stato con una superficie di circa 70.000 km², con una popolazione di circa 500.000 abitanti dell’Australia, dove la sua capitale è Hobart. La Tasmania si costituisce dall’isola omonima, e da alcune isole più piccole, e si trova a circa 240 km verso la parte orientale dell’Australia.

Quest’isola è lunga circa 364 km da un estremo all’altro, da quello settentrionale al meridionale, e 306 km dal punto più occidentale a quello più orientale, e il suo nome deriva da Abel Tasman, il navigatore olandese che l’ha scoperta. Successivamente ci arrivò anche il capitano James Cook che la avvistò nel 1777, e dopo di lui molti altri esploratori europei, che continuarono a sbarcarvi.

Le principali città della Tasmania sono la sua capitale di Hobart, e le città di Glenorchy , di Clarence, e di Launceston, che si trovano nella parte settentrionale dell’isola, e le città di Devonport e di Burnie, che si trovano nella parte nord-occidentale.

Il terrritorio della Tasmania è coperto per circa il 37% da riserve, parchi Naturali, ed aree protette, e questa la fa come una delle mete di questa zona più importante sotto l’aspetto naturalistico.

La Tasmania per le sue caratteristiche naturalistiche, ospita diverse specie endemiche; le specie più conosciute sono il tilacino e ed il celebre diavolo della Tasmania. Il Tilacino è un marsupiale molto simile ad un lupo, conosciuto anche come la “tigre della Tasmania“, ed è quasi estinto. Il diavolo della Tasmania è molto simile ad un cane, e molto combattivo, anch’esso in pericolo di estinzione. Ci sono anche 12 specie endemiche di uccelli, tra cui un Rallide che è però inadatto a volare. Ci sono anche 11 specie di rane, ed anche una popolazione di volpi rosse, che sono state importate dall’Europa, e che minacciano delle specie locali.

Per arrivare in Tasmania si arriva in Australia, e da qui si prendo dei voli che vanno agli scali aerei dell’isola, come quelli di Hobart, Launceston, e Devonport. Si può prendere anche un traghetto che parte da Melbourne e che arriva a Devonport, attraversando lo stretto di Bass.

L’isola della Tasmania ha un clima oceanico, abbastanza fresco. Il periodo migliore per visitarla è durante il periodo più secco che va da dicembre a marzo.
Chi viene a visitare la Tasmania, sicuramente potrà visitare i tanti Parchi Nazionali che offrono bellissimi scenari, con tantissime attività all’aperto. Ci sono molte cascate tra cui vanno sicuramente ricordate la bella Russell Falls. Molto diffusa è l’attività di trekking che porta escursionisti da ogni parte del mondo.

Da visitare nel sud del paese il Parco Nazionale di Sud-ovest, il più grande Parco Nazionale in Tasmania. In qusto parco si possono fare delle bellissime passeggiate con tantissime piante rare, che sono minacciate di estinzione, con spettacolari cascate.

La parte più orientale della Tasmania da la possibiltà di passare delle belle ore in graziose spiagge. Andando più a Nord si trova Swansea con edifici storici e dei bellissimi paesaggi con delle vedute che vanno verso la Freycinet Peninsula, raggiungibile in barca.

La North Coast della Tasmania offre dei bellissimi paesaggi e delle zone costiere molto belle. In questa zona si potranno anche visitare alcuni grandi musei e gallerie. Sempre a Nord, si trova il parco naturale di Mt William che è da non perdere, dove si trova anche la città più antica d’Australia, la bella Launceston.