Sono passati sette mesi dal tragico evento che ha cambiato la storia di uno dei paesi tra i più suggestivi e tra i più forti di tutta l’economia mondiale. Era l’11 marzo quando un terremoto di magnitudo 9 della scala Richter ha messo in ginocchio il paese nipponico.

La devastazione portata dal successivo tsunami e, soprattutto, il disastro nucleare di fukushima hanno portato  ad un’inevitabile calo delle presenze di turisti del paese.

Si può dire che l’industria del turismo sia praticamente in ginocchio, avendo registrato un decremento, su base annua, del 50%.

Ma il Giappone è un paese che non si piange addosso e non molla. Ecco perché ha lanciato una singolare iniziativa che il governo regali oltre 10mila biglietti aerei per recarsi nel Paese del Sol Levante.

Il prezzo dei biglietti verrà sostenuto dal governo, mentre tutte le altre spese saranno a carico di quei turisti che non si sono lasciati spaventare dagli ultimi accadimenti, e che hanno deciso di partecipare a questo concorso.

L’investimento da parte delle autorità giapponesi è oneroso, ma vuole servire a capire come viene vista questa nazione a sette mesi di distanza dai tragici accadimenti e,  soprattutto, vuole cercare di dimostrare come sia ancora sicuro viaggiare in questo Paese.

Se volete, cogliete quindi l’occasione per visitare luoghi che sicuramente vi lasceranno senza fiato.