L’Eritrea si trova nella zona settentrionale del Corno d’Africa, e confina con il Sudan ad ovest, con l’Etiopia a Sud ed ad con il Gibuti. E’ bagnato anche dal Mar Rosso nella parte di Nord Est. L’Eritrea comprende anche l’Arcipelago di Dahlak e delle isole vicino alle Hanish. Questo paese è stato anche in passato una colonia italiana. Come avvenimento storico di questo paese importante, si ricorda la data della sua indipendenza che risale al 1993.

L’eritrea è un paese che presenta delle zone veramente molto belle; una delle attrazioni più belle sono le sue isole di Dahlak. Quii ci sono delle fantastiche barriere coralline, posto ideale per fare attività di snorkelling, e si trovano sempre sul Mar Rosso, nei pressi di Massawa. Di questo piccolo arcipelago, l’isola di Kebir è la più grande, e a parte la sua bellissima barriera corallina, è anche conosicuta per delle belle rovine archeologiche. Da visitare anche le 300 cisterne sotterranee, che sono ricavate dal calcare del corallo. Nei pressi si possono anche visitare delle grande necropoli antiche, con tante tombe che si contraddistinguono per delle pietre di basalto. Molto interessante è anche il sito di Adel, che si trova nei pressi del villaggio di Selawit. Ci sono anche antichi palazzi con bellissimi archi e delle colonne che colpiscono molto per la loro bellezza.

L’Eritrea per quanto bello possa essere il suo mare, e le sue isole, è comunque un paese piuttosto povero, ed anche per questo la cucina è molto semplice. Uno piatto tipico della cucina della cucina eritrea è lo Spriss, ovvero un piatto a base di carne di manzo; è un piatto comunque molto saporito perchè vengono usate delle spezie per risaltare i sapori, come peperoncini verdi e tanto aglio, e assieme si mangia anche la loro tipica focaccia.

Per spostarsi in Eritrea, si usa anche la macchina, dat che le strade sono in buona condizioni. Nella città di Massawa, che è una delle più importanti del paese, ci si può spostare pure in taxi, concordando anche il prezzo della corsa. Si può usufruire anche di alcuni autobus che girano per le principali città, un pò scomodi, e senza aria condizionata che potrebbe servire visto il forte caldo.

Per quanto riguarda il clima, quello lungo la costa ha un clima molto caldo ed anche umido, ed è invece mite quello che va sull’altopiano da nord verso sud, dove ci sono delle altitudini che vanno tra i 2000 metri e i 2800 metri. Per visitare l’Eritrea è consigliabile andare dal mese di maggio fino a luglio.

Per quanto riguarda la vita notturna, ci sono anche tanti locali di stile occidentale. Ci sono alcuni locali dove divertirsi, soprattutto nella città di Asmara, con locali e discoteche.

Per arrivare in Eritrea, si atterra al solo aeroporto internazionale, che dista a circa 6 km a sud-ovest da Asmara. Si vola con la Eritrean Airlines, che è la compagnia di bandiera del paese, che offre dei collegamenti con Francoforte, Amsterdam, Milano e anche Roma.