Okinawa è un’isola dell’arcipelago giapponese, con un estensione di circa  1490 km², e una popolazione di circa  1.360.000 abitanti. Il suo capoluogo è Naha. E’
un isola conosciuta per diverse ragione, prime fra tutte è per la famosa battaglia di Okinawa, che si è tenuta durante la seconda guerra mondiale  contro gli americani. Altro motivo che rende questo posto conosciuto, è perché qui è nata la famosa arte marziale del Karate.

E’ un posto molto bello da visitare, tanto che esiste un posto di quest’isola, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, il Sefa-Utaki,  una delle sette residenze create dalla dea Amamikiyo. Da visitare il  Villaggio di Chinen, conosciuto per le sue bellissime barriere coralline e il suo mare verde smeraldo. In questa zona dell’isola, ci sono dei bei coralli e pesci bellissimi che sono molto belli da vederli da una barca con il fondo di vetro. Il posto permette anche di praticare molti sport acquatici come il surf, e lo snorkeling; ad Okinawa c’è anche  l’Okinawa World,  un parco divertimenti dove viene  riprodotto  un antico villaggio di Okinawa; molto bello è anche il Monumento di Himeyuri, che è stato costruito in memoria dei 219 studenti infermieri e dei loro insegnanti che si sono suicidati, per non cadere nelle mani delle forze alleate, alla fine della guerra. Nelle vicinanze si trova anche  Il Museo della Pace.

Ad Okinawa si mangia bene, compreso i prodotti tipici iapponesi; si mangia molto pesce, che si mangia spesso crudo, e anche sotto orma di diverse zuppe. Famoso è il sempre attuale sushi, e si bevono tante tisane.

In quest’isola ci si sposta bene  in macchina, e le strade sono  in ottime condizioni. L’isola si gira bene anche a piedi e con diversi mezzi pubblici.

Il clima di Okinawa è di tipo subtropicale. Il clima è  anche influenzato dalla  foresta boreale, ed è un luogo soggetto ai monsoni, specialmente  nella
stagione primaverile.

Okinawa non presenta una vita notturna particolarmente divertente; sono presenti alcuni locali tipici  dove si possono mangiare e bere i loro prodotti tipici. E’ comunque bello conoscere la loro cultura, i loro costumi che sono molto diversi dai nostri.

Per arrivare in quest’isola, si vola anche con l’Alitalia, e si  parte da Milano, e Roma. Partendo da Milano, si  farà un scalo a Tokjo. Il volo costa all’incirca  1000 euro, e si deve prenotare abbastanza   in anticipo.