Tahiti è considerata la più grande isola delle Isole del Vento nella Polinesia Francese, nella parte meridionale dell’Oceano Pacifico. È considerato il centro economico più importante dal punto di vsita anche culturale e politico della Polinesia Francese; è un isola è di origine vulcanica, molto alta e montuosa, circondata da bellissime barriere coralline. La popolazione è di circa 180.000 abitanti che la fa l’isola più popolata della Polinesia Francese. La capitale è Papeete che si trova sulla costa nord-occidentale dove c’è anche l’unico aeroporto della regione, l’Aéroport international Tahiti Faa’a, a circa 5 km fuori dal centro.

In quest’isola fa caldo tutto l’anno; il periodo che va da novembre ad aprile coincide con la stagione delle piogge. Il mese più secco è agosto dove le piogge sono molto limitate. Le temperature hanno una media che va dai 22 °C ai 32 °C con delle piccole variazioni stagionali.

Tahiti è un posto bellissimo posto da visitare; è famosa per le sue bellissime spiagge , per la sua barriera corallina, e per le varie attrazioni anche di carattere naturale che questo posto offre. Una delle cose che non si può perdere è l’alta vallata della Papenoo, assieme al lago vulcanico della Vahiria, con la riserva naturale di Fenua ai’here con le falesie costiere del Pari; da ammirare anche il bel litorale roccioso della costa ad est dove sono inseriti dei bellissimi paesaggi , con delle lunghe spiagge di sabbia nera, che è anche il posto preferito dagli amanti del surf per le grandi onde che si incontrano.
Per chi ama il mare, sicuramente da ammirare è la fauna molto varia: ci sono dei scenari che hanno dei bellissimi colori, con milioni di coralli dai colori più diversi, con banchi di pesci angelo o pappagallo, con grandi razze e tante altre specie di pesci dai colori variopinti.

Un altro degli aspetti positivi di questo bellissimo paese, è anche la sua cucina, che è molto semplice, ma molto buona, che si basa principalmente su degli ingredienti naturali come il cocco, naturalmente il pesce e tanti tipi di frutta esotica. Visitando quest’isola, assieme alle altre dell’arcipelago, si troveranno diversi villaggi ognuno con alcune particolarità, con anche della cucina internazionale. Fra i vari piatti caratteristici da provare è il “Tarna’ Ara’a”, ovvero un tipico arrosto polinesiano, il “Fafaru”, che è pesce di mare che è cucinato per quattro giorni con il latte di cocco. Molto buone sono anche le “orate tropicali”, i Polpi, le ostriche e le buonissime e grandi aragoste. Ci sono tantissimi frutti tropicali da cui si ricavano ottimi succhi di frutta.

Per arrivare a Tahiti il viaggio sarà molto lungo, in quanto può durare anche una ventina di ore, a seconda delle campagnia area scelta e degli scali che si dovranno fare.