Lo stato del Ruanda si trova in Africa Orientale, e la sua capitale è Kigali. Questo paese confina con la Repubblica Democratica del Congo a ad Ovest, con l’Uganda a Nord, con la Tanzania ad est ed ad sud con il Burundi, e non è bagnato dal mare. Fra gli avvenimenti storici che si ricordano di questo paese, sono le cotinue lotte tra le tribù degli Hutu dei Tutsi, che erano per lo più una tribù di allevatori di bestiame. Nei primi anni 60 i Tutsi si riversarono in Burundi, e quando tornarono in Ruanda per riconquinstare il potere, ci furono delle guerre particolarmente violentI, che teminarono, solo quando il Burundi divenne repubblica. Con l’arrivo degli anni 70 la situazione migliorò, e nel 1978 è stata redatta la nuova costituzione. Per chi vuole vistare il paese, era importante sapere queste cose.

Una delle principali attrazioni del Ruanda è la capitale del paese , ed anche la città di Butare, meglio conosciuta con il nome di Huye. Questa città è importante in quanto è considerata il centro culturale del Ruanda, dove si trova anche una prestigiosa università. Da visitare anche il museo nazionale, per ammirare molte collezioni di oggetti della storia di questo paese. Si può visitare anche Nyango, dove si trova un bellissimo palazzo reale. Spostandosi più a ovest si può fare un escursione al lago Kivu , con belle spiagge, ed molti stabilimenti balneari, e fare anche belle escursioni alle isole vicine. Molto bello è anche Il parco nazionale des Volcans, che si caratterizza per da una foresta pluviale che sorge su delle montagne vulcaniche, e dove vivono delle famiglie di gorilla.
Per quanto riguarda la cucina, è buona e saporita; uno dei piatti tipici sono considerati i Imiteja , che sono dei piselli, fatti anche con la soia e il riso. Un usanza è anche mangiare per la colazione la Ikijumba, un tipo di patata dolce. Si mangiano anche le radici di Cassava, l’ubugali un piatto fatto con diversi tipi di carne, con piselli, isombe e l’ubugali. Vengono mangiate anche molte banane cucinate assieme alle noci; molto buono e anche è L’Ubuki , il tipico miele ruandese.

Per quanto riguarda i trasporti, sono insufficienti ed obsoleti. Non ci sono praticamente ferrovie causa anche del territorio; sono presenti anche poche strade, che partono da Kigali e arrivano fino ai confini con l’Uganda e il Burundi. Sono presenti anche molti collegamenti marittimi con il Congo attraverso il Lago Kivu.

Il clima del Ruanda, è un clima di tipo equatoriale; la temperatura media si aggira sui 21 °C. Le piogge si concentrano in due diversi stagioni, da marzo a maggio e da ottobre fino a dicembre. Per visitare il paese è consigliabile andare da giugno fino ottobre.

Per arrivare in questo paese, si atterra all’aeroporto internazionale di Gregoire Kayibanda a Kanombe, a circa 10km ad est di Kigal. Si fa scalo in molte città africane e o a Bruxelles.