Palermo è una bellissima città, capoluogo della Sicilia, che raccoglie anche gli elementi più caratteristici di tutta la regione. Palermo è considerata anche la città più araba d’Italia, in quanto la dominazione araba è ancora visibile nei tanti monumenti ed anche nei principali edifici di culto. La gente di Palermo è una popolazione molto ospitale, caratteristica che ha radici molto antiche nella loro cultura. Palermo ha un passato multietnico, che si rivede anche nella ricca tradizione gastronomia, dove sono presenti tantissime ricette ricche di sapori tipici. Palermo è molto bella, è una città particolarmente caotica, molto trafficata, con l’aspetto particolarmente negativo che c’è poca acqua potabile.
In questa città sono tantissime cose da visitare; la visita della città può iniziare dalla sua cattedrale, che nel corso della sua storia è stata un tempio, una moschea e una Chiesa. Secondo una tradizione, la Cattedrale pare che sorga su un antico tempio consacrato alla Vergine Maria. Nel 831 ci fu l’invasione dei Saraceni, e i mori decisero di non distruggerla in quanto la ritenevano troppo bella, e per questo decisero che venisse utilizzata per le loro funzioni religiose, dove fu però convertita in una moschea. Ci sono anche parecchi musei da visitare come il Museo Archeologico Regionale “Antonio Salinas” che è considerato uno dei più importanti di tutto il Mediterraneo, dove sono esposti vari reperti che sono raccolti nei due piani di cui è composto, che ripercorrono secoli di storia.
Palermo ha comunque una popolazione di circa 655.000 abitanti, ed è il capoluogo della provincia di Palermo e la quinta città più popolata dopo Roma, Milano, Napoli e Torino. La città si estende lungo l’omonimo golfo nel Mar Tirreno ed è circondata da una cinta muraria che sono i monti di Palermo.
La maggior parte dei monumenti si concentrano all’interno del centro storico; altri monumenti si distribuiscono in tutto il territorio palermitano: qui ci sono bellissime ville storiche, torri d’avvistamento, grandi tonnare, graffiti rupestri, antiche chiese e palazzi nobiliari. Tra le altre cose bisogna anche considerare che Il centro storico di Palermo, è stato anche candidato dall’Unesco per l’inserimento nella lista dei patrimoni mondiali dell’umanità.
A Palermo ci sono anche tanti monumenti che risalgono al periodo normanno: vicino al Palazzo dei Normanni, che attualmente è diventato la sede del Parlamento Siciliano, si trova la Chiesa di San Giovanni degli Eremiti che è diventata uno dei simboli della città. Molto bella è anche la Basilica La Magione, che si trova vicino alla chiesa della Martorana, che è una costruzione normanna che risale al 1160.
Un’altra caratteristica di Palermo è la sua buona cucina; la gastronomia locale è molto ricca, molto buona e particolarmente gustosa. Ci sono buonissimi antipasti e soprattutto molti dolci. Palermo è conosciuta per lo Zafferano, per i pistacchi, per i prodotti caseari, fichi d’india e aromi per le famosissime granite. Naturalmente non possono mancare cannoli e cassate.