L’Armenia si trova nell’Asia, nel Caucaso meridionale, e la sua capitale è Yerevan. Questo paese confina con la Turchia ad Ovest, con la Georgia a Nord, con l’Azerbaijan e l’Iran ad e a Sud con la Nakhchivan, e non è bagnato dal mare. L’Armenia si tratta di uno stato particolarmente montuoso, con diversi vulcani , dove è presente anche la catena del Caucaso Minore che va fino al nord del paese e ad sud, tra il lago Sevan e l’Azerbaigian, al confine con l’Iran. E’ un territorio dove si verificano diversi terremoti, talvolta anche molto violenti come quello dei primi anni 80 che fece migliaia di vittime.

L’Armenia è un paese molto interessante da visitare; fra le attrazioni principali ci sono tanti e antichi monasteri, diverse chiese, e dei bellissimi paesaggi. Tra le altre cose, L’Unesco ha anche inserito tre siti dell’Armenia nei patrimoni dell’umanità, ovvero i Monasteri di Haghpat e Sanahin, la Cattedrale assieme alle Chiese di Echmiatsin e la zona archeologica di Zvartnots, con il Monastero di Geghard e l’Alta Valle di Azat. Per quanto riguarda i Monasteri di Haghpat e Sanahin, si tratta di due monasteri bizantini, che si trovano nella regione di Tumanian, situati nel nord dell’Armenia; molto bello è anche Il Monastero di Geghard, che si trova vicino a Garni, con tante chiese e tombe, dove principalmente sono scavate nella roccia, e testimoniano l’architettura medievale di questo paese.

Per quanto riguarda la cucina, si basa su piatti molto semplici; vengono usati molti prodotti a base di carne, uova e verdure. Uno dei piatti tipici è il khorovats, ovvero dei buoni spiedini di carne cotti alla griglia, spesso serviti con il pane lavash, una buona sfoglia che viene cotta in un forno fatto apposta. In Armenia si beve anche un ottimo vino, e un buonissimo Cognac a base di frutta.

Per spostarsi in questo paese, sono molto comodi i minibus pubblici, che percorrono anche lunghe distanze, fra le principali città e vanno anche verso i paesi confinanti. C’è la possibilità anche di girare in treno, in taxi, e noleggiare delle auto.

L’Armenia ha un cilma continentale, favorito dalle catene montuose che proteggono il paese dai venti, ed è influenzato anche dal mar Caspio e dal Mar Nero. Ci sono estati calde ed inverni piuttosto freddi; la zona più calda dell’Armenia è quella che va verso le rive del fiume Aras. Per visitare questo paese, è consigliabile andarci da novembre fino ad aprile.

Anche la vita notturna è piuttosto intensa; ci sono diversi locali di buon livello, fra cui ristoranti, diversi bar e loacali anche dove si suona musica anche jazz, di stile più occidentale.

Per arrivare in l’Armenia si atterra all’aeroporto Zvartnots di Yerevan. Il viaggio partendo dal nostro paese, è di circa 5 ore, e si arriva dalle principali città europee. S arriva anche da Mosca, e dal Medio Oriente.