Il Lesoto si trova nell’Africa del Sud, ed è una enclave del territorio della Repubblica del Sudafrica senza sbocco sul mare. Un fatto storico importante per questo stato, è che nel 1966 il Lesoto è diventato membro indipendente del Commonwealth, e si costituita la monarchia costituzionale. Il primo re dopo l’indipendenza è stato Moshoeshoe II che abdicò nel 1990. Il figlio Letsie III fu il successore, ma anch’esso venne deposto, e il padre nel 1995 tornò al potere. Dopo la morto del pare nel 1996 Letsie III tornò ancora al trono.

In questo piccolo stato si possono visitare molti parchi naturali, come la Riserva del Bokong, le grotte di Liphofung, il Parco Nazionale di Ts’ehlanyane e il sito di ‘Muela Dam, e tutti questi sono posti vale la pena di visitare in quanto la natura è praticamente incontaminata. Nella riserva del Bokong ci sono le bellissime cascate di Lepaqoa. Un’altra attrazione è la sua capitale, dove si può visitare il Hat Craft Shop, dove è possibile fare shopping acquistando tanti prodotti tipici; da visitare è anche il palazzo del re Letsis III. Molto bella è l’escursione al Thaba-Bosiu, conosciuta come la montagna delle notte, dove si trova anche l’antica fortezza del re Moshoeshoe I.

La cucina del Lesoto è molto diversificata anche se è piuttosto semplice. Si mangiano tanti tipi di carne e anche un buon pesce.

In Lesoto ci si sposta molto con gli autobus, con prezzi molto economici. Nella capitale è possible anche prendere dei taxi. La rete stradale è in miglioramento e permette collegamenti con tutti le zone principali del paese.

Il periodo migliore per visitare questo stato va dal mese di novembre a quello di marzo.
Per visitare il Lesoto con l’aereo si fa scalo in Sud Africa.