Bangalore è una città indiana con una popolazione di circa  6.000.000 abitanti, ed è il capoluogo del distretto Urbano di Bangalore, nello stato federato del Karnataka di cui è anche la capitale, ed è considerata una delle più grandi città dell’India.

Dopo aver raggiunto l’India la sua indipendenza nel 1947, successivamente a questa data molti importante per questo paese,  Bangalore ha avuto un periodo di forte espansione economica, diventando  una città molto importante dal punto di vista industriale, con la nascita di diverse  industrie fra cui spicca l’Hindustan
Aeronautics Limited e l’Indian Space Research Organisation. Sono nate nel corso
degli anni diverse società nel campo della tecnologia e dell’informatica. La religione
che viene praticata è per 80 %  induista, circa il 13% della popolazione musulmana, cristiana per il 6% e i  giainisti con l’ l,00%.

A Bangalore ci sono molte cose da vedere, anche di carattere culturale, fra cui
diversi musei. I musei migliori da visitare sono  il museo del governo, un museo molto antico, fra i più antichi del Paese,  inaugurato nel 1886.  Al suo interno si trovano 18 gallerie con reperti che sono stati ritrovati dagli scavi Chandravalli e dalla Valle dell’Indo. Sono presenti anche molte collezioni di monete, arte, tessuti, e molti dipinti. Il Museo si trova  sulla strada Kasturba vicino al Cubbon Park. Altro
museo da visitare è anche il museo Industriale, dove si tengono ogni anni
diverse manifestazioni  sull’elettronica e informatica. Molto bello è anche il Forte, che è stato scolpito in stile islamico con molti  archi sulle pareti, dove al suo interno è presente un bellissimo tempio, il tempio Ganapathi .

Mangiare a Bangalore si spende molto poco; è una cucina dove il prodotto principale è il riso, che è molto saporito in quanto viene condito con tante spezie. La cucina indiana di solito si caratterizza per ingredienti semplici ma dai gusti molto forti. I pasti sono comunque molto economici e non superano i 4 euro.

A Bangalore ci si sposta senza problemi con ogni mezzo; si può girare in auto, e c’è anche una stazione  ferroviaria che è collegata con le principali città del paese. Sono presenti due stazioni, la Bangalore City e Bangalore Cantonment.

Il clima è classificato temperato, anche grazie alla sua altitudine che raggiunge i 1000 metri di altezza. Il periodo migliore per visitare Bangalore va da gennaio ad
aprile.

La vita notturna  è piuttosto vivace; ci sono molti  locali, fra cui pub, bar e alcune discoteche, ma anche posti più occidentali come teatri, e cinema, e addirittura diverse  scuole di danza.

A Bangalore si arriva in aereo e con altri mezzi, fra cui anche il  treno  da tutte le zone dell’India. In aereo si atterra all’aeroporto internazionale di Devanahalli che è diventato operativo dal  2008, e si vola con  l’Air India che effettua voli diretti da / per Londra, New York, Chicago, Dubai, Abu Dhabi, Riyadh, Jeddah, Kuwait city e
anche Parigi.