Il Kazakistan è uno stato dell’Asia, ex repubblica dell’Unione Sovietica, che confina ad est con la Cina, ad ovest e nord con la Russia, e a sud con il Kirghizistan, l’Uzbekistan e il Turkmenistan. Avvenimento storico molto importante è quando Nel 1990 il Kazakistan proclamò indipendenza dall’Unione Sovietica. Nel 1992 il paese ha aderito all’ONU ed è diventato membro dell’UNESCO. Il paese è pianeggiante, tranne una parte montuosa nella zona orientale del paese. Le principali catene montuose sono il, Zailijski Alatau, Kirghiz Alatau , Talassky Alatau, e il Küngey Alatau

In Kazakistan si può visitare la città di Almaty, dopo è presente la bella cattedrale di Zenkov, uno monumenti che risale all’epoca zarista, che non è andato distrutto nonostante il violento terremoto che nel 1911 distrusse il paese. Si può visitare anche il museo centrale di Almaty, Il mausoleo di Khoja Ahmed Yasawi, nella città di Yasi. Apprezzata dai turisti sono anche le località di Medeu e Shymbulaq , ad un’altitudine di 1700 metri.

In Kazakhstan si mangiano solo prodotti locali e qualche piatto russo. Un piatto tipico è la carne bollita chiamata besbarmak, ovvero carne di montone, ma anche di cavallo o cammello. Si mangiano anche diverse verdure come patate, ma anche prezzemolo e finocchio. Si beve molto il latte, accompagnato anche da molti pasticcini e tipi di frutta secca. Non manca la birra e la vodka

In Kazakistan ci si sposta in autobus, uno dei principali mezzi di trasporto. Si può anche noleggiare un’automobile con autista, o si può prendere il taxi

Da queste parti le estati sono calde e gli inverni molto freddi. I mesi più caldi sono quelli di luglio e agosto, con temperature anche di 35 °. Da novembre a marzo fa freddo e le temperature scendono al di sotto dello zero. I mesi migliori per visitare il paese, sono i mesi che fanno da marzo a giugno.

Per arrivare in Kazakistan, con l’aereo si fa scalo ad Istanbul, Vienne, Francoforte e Mosca. E’ un paese collegato anche con molti paesi asiatici come Cina, Pakistan ed India.